Champions league: risultati e classifica dei gironi

Champions League
a_3_gettu

La squadra di Zidane supera il Dortmund in trasferta con una doppietta di Ronaldo, il Tottenham travolge l'Apoel con una tripletta di Kane. Tre gol anche per Ben Yedder che trascina il Siviglia con il Maribor. Successi per Porto e Besiktas su Lipsia e Monaco. Il Liverpool non va oltre il pari contro lo Spartak Mosca, il City piega in casa lo Shakhtar

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA PARTITA DEL NAPOLI IN DIRETTA

CHAMPIONS, CLASSIFICHE E RISULTATI

 

Due triplette, tanti gol e qualche risultato a sorpresa. Nella prima delle due serate di Champions a dare spettacolo sono soprattutto gli attaccanti: Ben Yedder e Kane mettono a segno una tripletta trascinando Siviglia e Totenham alla vittoria contro Maribor e Apoel. Cristiano Ronaldo piega il Borussia Dortmund con i gol numero 108 e 109 in Champions League, in quella che è la partita più emozionante della serata. Due reti anche per l'attaccante del Porto Aboubakar che si risolleva dopo il ko interno contro il Besiktas. I turchi superano in casa il Lipsia, mentre il Liverpool non riesce a trovare il gol dei 3 punti nella trasferta di Mosca nonostante un ottimo Coutinho. Il Napoli travolge il Feyenoord grazie al suo tridente offensivo. Nello stesso girone il City piega lo Shakhtar nella ripresa e si prende la testa del gruppo.

NAPOLI-FEYENOORD 3-1
7' Insigne (N), 49' Mertens (N), 70' Callejón (N), 93' Amrabat (F)

Il Napoli era chiamato a vincere dopo la sconfitta in Ucraina contro lo Shakhtar e la squadra di Sarri risponde alla grande. Trascinati dal loro tridente, gli Azzurri travolgono 3-0 il Feyenoord. La sblocca Insigne con un destro dal limite dell’area dopo 7’, raddoppia Mertens ad inizio ripresa, Callejón mette il punto esclamativo su assist del belga. Sulla vittoria mette la sua firma anche Reina parando un rigore a Toornstra sul 2-0. Inutile la rete di Amrabat a tempo quasi scaduto. Il Napoli si porta a 3 punti nel girone, agganciando lo Shakhtar in classifica.

MANCHESTER-CITY SHAKHTAR 2-0
49' De Bruyne (M), 90' Sterling (M)

Seconda vittoria su due partite per il City che piega nel secondo tempo le resistenze dello Shakhtar. Gli inglesi fanno fatica a sbloccare il risultato nel primo tempo contro una formazione sempre molto combattiva. La squadra di Guardiola deve affidarsi alla perla di Kevin De Bruyne che riceve da Silva al limite dell’area e fa partire un destro chirurgico che si spegne sotto l’incrocio dei pali senza dare scampo a Pyatov. Dopo il rigore fallito da Agüero, gli inglesi trovano il raddoppio solo nei minuti finali con la rete di Sterling. Il City si porta così in testa alla classifica del girone a punteggio pieno.

BORUSSIA DORTMUND-REAL MADRID 1-3
17' Bale (R), 50', 79' Ronaldo (R), 54' Aubameyang (B)

Partita spettacolare al Signal Iduna Park tra Borussia Dortmund e Real Madrid. Dopo tante occasioni da una parte e dall’altra, a sbloccare il match è il supergol di Gareth Bale. Carvajal serve il gallese con un cross che il numero 11 spedisce sotto l’incrocio dei pali con una splendida volé di sinistro. Il match viene giocato a ritmi altissimi e nella ripresa la squadra di Zidane raddoppia. La firma, la numero 108 in Champions League, è di Cristiano Ronaldo: il portoghese non può sbagliare a centro area sull’ assist rasoterra di Bale e le Merengues vanno avanti 2-0. La partita è viva e il Dortmund trova il modo di riaprirla con la rete di Aubameyang che insacca su assist di Gonzalo Castro. I tedeschi ci credono, ma a spezzare le loro speranze di rimonta ci pensa ancora CR7 con il secondo gol della sua partita. Altra sconfitta per la squadra di Bosz, lontana 6 punti da Tottenham e Real. I gialloneri dovranno approfittare dal doppio confronto contro l’Apoel per cercare di recuperare in classifica.

APOEL NICOSIA-TOTTENHAM 0-3
39', 62', 68' Kane (T)

Un uragano continua ad abbattersi sulle avversarie del Tottenham in Champions League. Dopo la doppietta al Borussia Dortmund nella prima partita del girone, Harry Kane travolge con una tripletta il malcapitato Apoel Nicosia. L’attaccante inglese segna in tutti i modi: prima di sinistro, poi di destro e infine di testa. Sono 7 i gol in Champions per lui in 5 presenze. Per i ciprioti seconda sconfitta consecutiva: la strada per la qualificazione agli ottavi sembra essere irrimediabilmente compromessa. Gli Spurs invece si candidano in maniera molto seria al passaggio del turno: gli inglesi sono primi nel raggruppamento a punteggio pieno con il Real Madrid. Dortmund ancora fermo a 0 punti.

MONACO-PORTO 0-3
31', 70' Aboubakar (P), 89' Layun (P)

Nella riedizione della finale di Champions League del 2004, il Porto va disperatamente a caccia di una vittoria dopo il ko interno con il Besiktas. Ad aprire le marcature è Aboubakar che prima si vede respingere il tap-in a botta sicura da Benaglio e poi lo batte al secondo tentativo. L’attaccante del Camerun trova anche il raddoppio nella ripresa: tutto solo sul secondo palo insacca su assist di Marega. Nel finale Layun cala il tris, chiudendo gioco, partita e incontro. I portoghesi si portano al secondo posto del girone, superando Monaco e Lipsia.

BESIKTAS-LIPSIA 2-0
11' Babel (B), 44' Talisca (B)

Il Besiktas dopo il successo a sorpresa sul campo del Porto si ripete in casa contro il Lipsia. A sbloccare il match è Ryan Babel. Grande azione sulla sinistra di Tosun che arriva sul fondo e mette un buon pallone a rimorchio per l’olandese che calcia di prima intenzione e batte Gulacsi sul primo palo. A raddoppiare è il brasiliano Talisca in tuffo di testa sul cross di trivela di Quaresma. Secondo successo in 2 partite per i turchi, primi in solitaria in vetta al raggruppamento.

SIVIGLIA-MARIBOR 3-0
27', 38', 83' rig. Ben Yedder (S)

Con la tripletta di Ben Yedder il Siviglia stende il Maribor. Dopo il pareggio in extremis ad Anfield nella prima giornata, la squadra di Berizzo sblocca la partita al 27’: il gol lo segna il franco-tunisino, ma grande merito va Correa che con un’azione travolgente semina il panico nella difesa slovena prima di servire il compagno che insacca a porta vuota. Ben Yedder si ripete nel finale di primo tempo: l’assist questa volta è del “Mudo” Vazquez e il numero 9 deve solo incrociare con il sinistro per firmare la sua doppietta. L’attaccante riesce anche a portarsi a casa il pallone trasformando il rigore del 3-0. Diventa così il primo giocatore del Siviglia a segnare una tripletta in Champions League. Gli andalusi comandano ora il girone a 4 punti.

SPARTAK MOSCA-LIVERPOOL 1-1
23' Fernando (S), 31' Coutinho (L)

Coutinho è tornato e si vede, ma il Liverpool non va oltre il pari in casa dello Spartak Mosca. Gli inglesi costruiscono tanto e dominano nel primo tempo, ma sono i russi a passare in vantaggio. La firma è dell’ex Sampdoria Fernando direttamente su calcio di punizione. Il pareggio è frutto di una meravigliosa combinazione tra Mané e Coutinho: il brasiliano chiude il triangolo con il senegalese e con un destro potente pareggia il conto. La formazione di Klopp ci prova nella ripresa, ma non riesce a trovare il gol dei 3 punti. 

Statistiche e curiosità

  • Negli ultimi sette tiri in porta in Champions, Cristiano Ronaldo ha segnato 6 volte su 7
  • Wissam Ben Yedder è il primo giocatore del Siviglia a segnare una tripletta in Champions League
  • Considerate tutte le competizioni europee, Aubameyang finora ha già segnato 13 gol, più di qualunque altro giocatore
  • Dani Carvajal è il difensore che finora ha fatto più assist (6) fra tutti i difensori della Champions League
  • Gareth Bale è il giocatore che ha partecipato a più gol (6) fra quelli realizzati dal Real in questo avvio di stagione in UCL: 3 i suoi gol e 3 gli assist
  • Nono gol di Philippe Coutinho nelle ultime 14 con il Liverpool
  • Solo una vittoria su 5 match di Champions (Bayern Monaco-Anderlecht 3-0), il peggiore avvio degli ultimi 10 anni per le squadre tedesche
  • Con la doppietta di stasera, Cristiano Ronaldo ha segnato il suo 24° gol contro una squadra tedesca. È la sua 5a realizzazione contro il Borussia
  • Ryan Babel ha segnato il primo gol inglese con il suo Besiktas nella 5a partita di Champions contro una squadra tedesca
  • Contro il Monaco, Aboubakar ha tirato tre volte in porta segnando due gol, più dell’intera squadra francese (due tiri in tutto)
  • Contro il Porto, il Monaco ha perso il primo match in Champions League al Louis II con 3 gol di differenza

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche