Caressa: "City più forte del Napoli, la Juve non è in crisi. Troppi infortuni per la Roma"

Champions League

"La Champions non è la priorità del Napoli". Parte dagli azzurri di Sarri il commento del telecronista di Sky Sport. Scaccia la crisi della Juve e punta il dito sulla preparazione atletica della Roma: "13 infortuni muscolari in due mesi fanno riflettere". Inzaghi? "Perfetto per i bianconeri. Allegri a fine ciclo"

Dalla Champions al campionato,fino alle panchine del prossimo futuro (leggi Inzaghi su quella bianconera). Il Vero o Falso di Fabio Caressa passa in rassegna i temi del giorno: come stanno le italiane impegnate in Champions? La Roma ha ancora problemi di identità e soprattutto di infermeria. Su Icardi, invece, c'è una domanda da farsi, anzi, da fare a Sampaoli...

City più forte. Il Napoli ha altre priorità

Il Manchester di Guardiola in questo momento è nettamente più forte della squadra di Sarri, anche solo per quello che ha speso in questi anni. Detto questo, il Napoli farà senza dubbio un’ottima figura. Gli azzurri hanno una scala di priorità che non vede la Champions League al numero uno: questo si intuisce sia dalle dichiarazioni che dalle scelte di formazione. Se hai ottime possibilità di vincere il campionato non può essere lo stesso per la Champions. Ma questo potrebbe essere un punto a favore: il fatto di non pensare troppo a vincere potrebbe liberare il Napoli dall’ansia dei risultati. E fargli fare bene anche lontano dalla serie A.
 

Roma, 12 infortuni sono troppi: c’è qualcosa che non va

Ancora non ho capito come gioca la Roma. Sicuramente il fatto che ci siano così tanti infortunati non aiuta, Di Francesco si è dovuto adattare parecchio. Sono ancora convinto che sia un ottimo allenatore, forse ha avuto un approccio troppo forte, ma poi ha aggiustato il tiro. Capitolo preparazione: 12 infortuni muscolari, c’è qualcosa che non va. I fisioterapisti sono cambiati, non so se siano americani o dello staff dell’allenatore, ma in due mesi di campionato 12 sono davvero troppi.
 

Nessuna crisi per la Juve

La Juve vince facile contro lo Sporting. Per quanto riguarda, invece, il campionato penso che, dopo sei scudetti bisogna essere dei mostri per tenere la concentrazione fissa. Non credo sia tanto facile e comunque non mi sento di dire che la Juventus sia in crisi.

Simone Inzaghi, profilo perfetto per i bianconeri

Lotito farà di tutto per tenere Inzaghi o comunque mettere una bella clausola rescissoria. Lato Juve, Allegri alla fine di questa stagione penso che chiuderà un ciclo. E Inzaghi mi sembra il profilo perfetto perché ha il modo di comportarsi, quello di parlare ed ha anche il modo di giocare. Alla Juve non vogliono un “santone”, ma un allenatore proprio come Inzaghi che sfrutta al meglio possibile i giocatori che la società gli mette a disposizione.

Meglio un Milan senza Biglia? Impensabile calibrare la squadra su Suso

Il Milan nel secondo tempo del derby ha trovato una possibile soluzione, abbastanza spregiudicata, ma significa che Biglia non gioca più. Se il Milan riesce a giocare con due punte e con due centrocampisti come Bonaventura e Suso, poi non può giocare con Biglia in mezzo. A quel punto ci vuole uno come Locatelli, che ha più gamba. Questa potrebbe essere una soluzione con una sua logica.
 

Icardi più forte di Milito

Icardi può fare ancora meglio per aiutare la squadra, è nettamente più forte di Milito. Ma ancora non riesco a capacitarmi di come il Ct dell’Argentina abbia potuto lasciarlo in panchina.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche