Mendy fenomeno social: da infortunato twitta di più. E i suoi post sono sempre irresistibili

Champions League

Fuori per diversi mesi a causa della rottura del crociato, il terzino sinistro del Manchester City, acquistato in estate dal Monaco per 57.5 milioni di euro, sta conquistando il web a colpi di ironia e di hashtag che fanno tendenza

Allo spettacolare confronto di Champions League tra Manchester City e Napoli non ha potuto partecipare. Ma Benjamin Mendy, anche da casa, riesce ad attirare l'attenzione. E di certo, nonostante la rottura del crociato, non ha perso il buon umore. I suoi account social sono sempre stati attivissimi e ora che è infortunato sono il mezzo migliore per sentirsi e mostrarsi vicino alla squadra. Nella serata di martedì, dopo aver affidato il suo "Forza City" a Twitter ed esultato al gol di De Bruyne, ha fatto i complimenti al suo portiere Ederson dopo il rigore parato a Mertens. L'ha fatto utilizzando un'immagine eloquente: quella di un muro di mattoni.

Passa qualche minuto e Diawara riesce a battere il portiere brasiliano dal dischetto. L'immagine del muro ritorna, ma con un buco in basso a destra.

Convalescenza col sorriso

La grande ironia di Mendy non l'ha abbandonato nemmeno nel momento più duro. Dopo essersi procurato l'infortunio nella gara di campionato contro il Crystal Palace, è volato a Barcellona per farsi operare dal professor Cugat, uno dei medici sportivi più famosi al mondo. Mentre era nella corsia dell'ospedale per entrare in sala operatoria, ha tirato fuori il telefono per filmare il momento: la camera passa dal suo volto sorridente a quello dell'infermiere che lo sta trasportando. "Jesé! Il giocatore Jesé è qui con me!" dice, alludendo alla somiglianza con il calciatore dello Stoke City, in prestito dal Paris Saint-Germain.

Going to surgery with @jeserodriguez10 !! what a small world 😂😂

Un post condiviso da Benjamin Mendy (@benmendy23) in data:

Lo scorso weekend, in occasione dell'ultima partita di Premier League del Manchester City, proprio contro lo Stoke, i giocatori di Guardiola sono tutti scesi in campo con la maglia di Mendy sopra quella di gioco. Un modo per far sentire il loro affetto allo sforunato compagno, il quale, evidentemente toccato, ha twittato: "Chi ha bisogno di una fidanzata quando hai dei compagni così?".

L'invasione degli squali

Mendy burlone. Mendy anche influencer. A lui si deve infatti il nuovo soprannome del Manchester City, che è anche un hashtag: #sharkteam, la squadra-squalo. Quando gli hanno chiesto il motivo, ha spiegato: "Noi siamo il grande squalo e quando le altre squadre nuotano nelle nostre vicinanze noi ce le pappiamo". Da quel momento, ogni sabato all'Etihad Stadium si assiste a un'invasione di squali gonfiabili e di tifosi travestiti da squalo. A causa dell'infortunio, Mendy dovrebbe essere indisponibile per buona parte della stagione, ma il suo impatto sulla "cultura" del Manchester City è già innegabile.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche