Napoli, Sarri: "Penalizzati dall'infortunio di Ghoulam e dal calendario della Lega calcio, ma siamo rimasti in partita"

Champions League

L'analisi dell'allenatore dopo il novantesimo: "Abbiamo incontrato una squadra forte e l'abbiamo messa in grandissima difficoltà, abbiamo un po' perso l'inerzia della partita dopo l'infortunio di Ghoulam. Purtroppo noi giochiamo sistematicamente con squadre che hanno 24 ore di riposo in più di noi"

Al Napoli di Maurizio Sarri non è bastato il gol al 21' di Insigne e il momentaneo pareggio su rigore di Jorginho per conquistare la vittoria in casa contro il Manchester City. La squadra inglese ha infatti avuto la meglio due settimane dopo la vittoria dell'Etihad grazie alle reti segnate da Otamendi, Stones, Aguero e Sterling. 4-2 il risultato finale e Napoli che rimane così fermo a quota tre punti in classifica dietro allo stesso City primo e allo Shakhtar Donetsk vittorioso contro il Feyenoord. Al termine della partita l'allenatore della formazione azzurra Maurizio Sarri ha analizzato così gli episodi della serata, il risultato e la prestazione. Queste le sue parole.

"Abbiamo incontrato una squadra forte e l'abbiamo messa in grandissima difficoltà, loro hanno dovuto riorganizzarsi e poi noi abbiamo un po' perso l'inerzia della partita. Siamo stati in partita, dispiace aver preso il gol del 3-2 su un contropiede nostro quando eravamo stati bravi a rimanere in equilibrio. Le palle inattive possono essere un nostro limite, abbiamo una fisicità limitata e questo ci consente di essere molto tecnici a volte ma anche un po' più deboli in altre occasioni; possiamo lavorare per migliorare. Come ci succede spesso purtroppo noi giochiamo con squadre che hanno 24 ore di riposo in più di noi e nessuno è attento a queste cose. Però secondo me l'inerzia si è persa sull'infortunio di Ghoulam, ci abbiamo messo un po' di tempo a riorganizzarci e avere a che fare con il palleggio del Manchester City diventa difficile anche per riconquistare il pallone in zona loro e per andare a pressare sulla palla persa".

E ancora: "Sicuramente la partita è diventata molto difficile, è chiaro che cercare di rimontare nel finale quando si è stanchi con quattro punte in campo è una responsabilità anche mia che ho voluto provarci fino alla fine ma poi non siamo riusciti. Senza Ghoulam? La partita di stasera è anche una situazione particolare perché in coppa la panchina è ridotta e siamo solo in 18 giocatori totali, è difficile fare le giuste scelte. In queste situazioni noi optiamo per il difensore di destra perché abbiamo delle soluzioni che ci permettono di ovviare alla situazione di necessità. È andata così sul lungo periodo e in campionato per fortuna la panchina è più lunga. Quindi un altro difensore esterno di sinistra ce l'abbiamo, in attesa di capire per quanto tempo ne avrà Ghoulam che è un giocatore che gli ultimi mesi ha dimostrato di essere tra i più forti d'Europa. Non è facile rimpiazzarlo adeguatamente a livello di rendimento ma numericamente siamo a posto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche