Atletico Madrid, ultima chiamata con la Roma: è tutto sulle spalle di Simeone

Champions League

I colchoneros sono chiamati a una prova da dentro o fuori con la Roma. Ancora imbattuta in campionato, la squadra di Simeone sta avendo qualche problema in più del solito in fase realizzativa: il punto forte rimane l'organizzazione di squadra e la difesa. Il giocatore da temere è Griezmann

L'Atletico Madrid è ancora imbattuto in campionato. In questa stagione ha perso solo con il Chelsea. Ma l'imbattibilità della squadra di Simeone si è tradotta in una serie di pareggi che hanno messo a rischio sia la qualificazione agli ottavi di finale di Champions sia la lotta per lo scudetto. In Liga l'Atletico arriva dallo 0-0 contro il Real Madrid. Su 17 incontri stagionali gli spagnoli ne hanno pareggiati dieci, di cui sei in campionato e tre in Champions (l’ultimo pari è arrivato in Coppa del Rey con l’Elche).

La sfida contro la Roma al Wanda Metropolitano rimane uno spartiacque per i colchoneros: senza una vittoria sarebbero praticamente fuori dagli ottavi, dato che il Chelsea affronta il Qarabag e in caso di successo andrebbe a 10 punti e la Roma, ferma a 8, affronte nell'ultima giornata proprio gli azeri.

Il calo di rendimento in Champions

Se il rendimento rispetto alla passata stagione in Liga è nettamente migliorato, 24 punti rispetto ai 21 del 2016/2017, in Champions l'Atletico è calato enormemente: in questa stagione ha solo tre punti a fronte dei 12 della precedente edizione della Champions. Complice anche il girone più complicato: se prima ad affrontare Griezmann e compagni c'era il Bayern Monaco, il Rostov e il Psv Eindhoven, questa volta, a complicare i piani di Simeone, si è inserita la Roma. Il Qarabag è competitivo come il Rostov e sullo stesso piano sono Chelsea e Bayern. Diverso invece il valore della squadra italiana rispetto agli olandesi.

I punti di forza dell'Atletico: difesa e organizzazione di squadra

L'uomo più pericoloso dell'Atletico rimane Griezmann, anche se in questa stagione è stato leggermente discontinuo: in 14 presenze la punta francese ha segnato solo tre gol, di cui uno in Champions. Invece nel 2016/2017 Griezmann dopo 12 giornate aveva già realizzato quattro gol in Liga. Le difficoltà realizzative dell'attaccante si riscontrano anche nelle statistiche di squadra: nella stagione precedente l'Atletico aveva siglato 25 reti in Liga rispetto alle 16 del 2017. In Champions i gol erano invece 5 contro i due realizzati quest'anno. Da tenere d'occhio anche Correa e Thomas,  migliori marcatori della squadra con quattro reti. Il mediano ghanese è esploso in questa stagione, nel 2016 aveva segnato solo una rete. Punti di forza della squadra di Simeone rimangono la difesa, solo sei gol subiti in campionato e tre in Europa, e l'organizzazione di squadra: l'Atletico Madrid ha già trovato il gol con otto giocatori diversi.

L'uomo in più è Simeone

Il dodicesimo giocatore dell'Atletico è Simeone. L'allenatore argentino ha trascinato i colchoneros a due finali di Champions League (perse entrambe contro il Real Madrid) e alla vittoria della Liga nel 2013-2014, titolo che mancava dal 1996. Simeone alla guida dell'Atletico ha vinto anche una Supercoppa europea (2013) e una Supercoppa di Spagna (2015), un'Europa League (2012) e una Coppa del Rey (2012).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche