Roma, Di Francesco: "Va bene l'euforia, ma ci siamo sentiti troppo bravi"

Champions League

L'allenatore giallorosso dopo la sconfitta 2-0 di Madrid: "Euforia da derby? Va bene, ma la presunzione no. La sconfitta ci farà bene. Non dimentichiamoci contro chi abbiamo giocato: ci abbiamo provato, giocando alla pari. Siamo mancati solo nell'ultima mezz'ora. Dzeko? Si sbloccherà"

Qualificazione alla fase a eliminazione diretta della Champions League rimandata per la Roma, che non riesce a portare a casa punti dal Wanda Metropolitano di Madrid. Alla fine 2-0 per l'Atletico di Simeone, che ora si riaffaccia minaccioso (-2 punti) alle spalle dei giallorossi, ai quali servirà, per essere certi del passaggio, una vittoria all'Olimpico all'ultima giornata contro il Qarabag, già eliminato. Di Francesco fiducioso nel post, ha commentato così la partita: "Non scordiamoci contro chi abbiamo giocato - ha ammesso - Loro hanno qualità e ci abbiamo provato, giocando alla pari. Dovevamo essere più precisi e determinati. Nel secondo tempo ha vinto la squadra che aveva più rabbia e cattiveria. Analizziamo le sconfitte in modo intelligente per lavorarci su. Tecnicamente abbiamo sbagliato troppo ma chiunque affronta l'Atletico fa fatica". Sul derby vinto: "L'euforia va bene, la presunzione no: le sconfitte insegnano, e questa ci dice che non dobbiamo sentirci troppo bravi".

"Dzeko si sbloccherà. Ce la siamo giocata"

Di Francesco ha parlato anche di Dzeko, a secco ormai da più di un mese: "Segnerà, mettendosi a disposizione della squadra. Più ci pensi, peggio è. Se lo fa, sarà condizionato. Quando riesci ad essere aggressivo in un campo del genere la qualità deve venire più fuori". Ancora sulla gara: "Ce la siamo giocata alla grande sapendo che avevano una possibilità solo. Forse lo hanno voluto più di noi. Serve un pizzico di cattiveria in più per diventare grandi. Se l'Atletico ci avesse messo sotto avrei potuto dare ragione a chi mi critica per le scelte di formazione. Invece siamo mancati solo nell'ultima mezz'ora, ma in Italia si pensa solo ai risultati e non devo dare risposte a nessuno. Penso solo a lavorare e a dare la convinzione ai miei giocatori", ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche