Shakhtar Donetsk-Roma, le probabili formazioni: più ottimismo per Florenzi, decisione a ridosso della gara

Champions League

Dopo l'influenza intestinale che gli aveva impedito di allenarsi alla vigilia, sono in miglioramento le condizioni dell'esterno destro giallorosso, che dunque potrebbe essere schierato titolare nella sfida di questa sera allo Shakhtar. La decisione verrà presa solo a ridosso della gara, nel caso pronto Bruno Peres

Doveva passare la nottata ed effettivamente, arrivata la mattina, il peggio sembra essere alle spalle. Se poi questo vorrà dire che sarà regolarmente in campo, solo a Di Francesco è dato saperlo. Alessandro Florenzi sta lottando contro il tempo, e contro l'influenza intestinale, per riuscire a non perdere forse l'appuntamento più importante della stagione, l'andata degli ottavi di Champions contro lo Shakhtar Donetsk. Dopo la serata di martedì, passata a guardare i propri compagni allenarsi sul terreno di gioco del Metalist Stadium, il risveglio è stato positivo per Florenzi e il peggio sembra appunto passato. Ma è ovvio che la condizione fisica, debilitata dal morbo, non può essere delle migliori, soprattutto per una gara che sarà resa ancora più complicata dalle gelide temperature dell'inverno ucraino. Nella testa di Di Francesco, ovviamente, Florenzi sarebbe titolare inamovibile, considerata anche l'altrnativa non proprio di lusso che risponde al nome di Bruno Peres, ma una decisione verrà presa solo a ridosso della gara, per consentire all'esterno azzurro di recuperare il più possibile le forze. Per il resto nessuna novità, tutto confermato rispetto alle indicazioni della vigilia.

Conferme per il modulo, quel 4-2-3-1 col quale la Roma è riuscita a ripartire in campionato vincendo tre gare consecutive contro Verona, Benevento e Udinese. Rispetto alla trasferta della Dacia Arena, torneranno tra i titolari Perotti, che prenderà il posto di uno spento El Shaarawy sulla sinistra, e Strootman, che farà coppia con De Rossi. A sinistra in difesa, ovviamente, ci sarà Kolarov, con Juan Jesus che tornerà a sedersi in panchina. Unico altro dubbio, almeno dalle parole di Di Francesco in conferenza ("Deciderò solo a poche ore dalla partita se schierarlo"), potrebbe riguardare Under, anche se la condizione eccezionale del turco dovrebbero escluderlo da un turn over che in altri fasi della stagione, dopo tre partite da titolare, sicuramente lo avrebbe coinvolto. 

Roma (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Strootman; Under, Nainggolan, Perotti; Dzeko. Allenatore: Di Francesco

La probabile formazione dello Shakhtar

Lo Shakhtar arriva dal largo successo in campionato contro il Chornomorets. La squadra di Paulo Fonseca ha travolto 5-0 la formazione di Odessa con doppiette di Ferreyra e Marlos, oltre alla rete di Kovalenko. In vista del match contro la Roma, in casa Shakhtar c'è il dubbio legato a Bernard, che non è al meglio fisicamente. Mancheranno sicuramente lo squalificato Srna e l’infortunato Malyshev. La formazione ucraina ha dimostrato di avere molto talento durante la fase a gironi, in cui è riuscita a battere squadre di alto livello come Napoli e Manchester City.

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Krivtsov, Khotcholava, Ismaily; Stepanenko, Alan Patrick; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra. Allenatore: Paulo Fonseca

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche