Ultras PSG sotto l'albergo del Real: cori e petardi nella notte per infastidire CR7 e compagni

Champions League

Nella notte un gruppo di ultras parigini ha turbato la quiete di Cristiano Ronaldo e compagni: petardi e cori sotto l'albergo dove alloggiava il Real Madrid, necessario l'intervento della Polizia per far tornare la situazione alla normalità

Una sconfitta per 3-1 al Bernabeu difficile da ribaltare, ma non impossibile. Il Paris Saint-Germain – nonostante la pesantissima assenza dell'infortunato Neymar – crede eccome nella possibilità di ribaltare la sconfitta contro il Real Madrid e di qualificarsi così ai quarti di finale di Champions League. Ad aiutare Cavani e compagni nella remuntada ci sono anche i sostenitori parigini: tifo infernale al Parco dei Principi per provare a intimorire i Blancos? Sicuramente sì, ma non solo quello. Perchè – in vista della gara di ritorno dell'ottavo di finale di Champions League di questa sera – un gruppo di tifosi del Paris Saint-Germain ha pensato di andare oltre, disturbando il sonno di Cristiano Ronaldo e compagni: la scorsa notte infatti un gruppo composto da una cinquantina di ultras parigini si è presentato davanti l'ingresso dell'hotel dove alloggiava il Real Madrid accendendo petardi e intonando cori da stadio con il preciso intento di non far riposare i calciatori di Zidane. Il tutto è durato circa mezz'ora, poi l'intervento della Polizia ha fatto sì che la situazione tornasse alla normalità: all'arrivo delle forze dell'ordine i tifosi si sono subito dileguati, ma due di loro sono stati portati in caserma e perquisiti. Notte turbolenta dunque per i giocatori del Real Madrid, con i dirigenti del club spagnolo che non hanno gradito e non hanno nascosto la loro preoccupazione per il trasferimento della squadra in pullman direzione Parco dei Principi.

"Insieme ce la faremo"

Dalla carica 'eccessiva' dei tifosi, a quella di Unai Emery. L'allenatore del Psg crede nella remuntada e non lo nasconde: "È un momento unico per tutti i sostenitori del PSG e per tutta la Francia. La prima cosa da fare è pensare a noi stessi. Voglio giocare di fronte ai migliori, in casa, al Parco dei Principi e già per questo la gara sarà diversa da quella dell'andata". Attraverso i propri canali social, intanto, il Psg ha lanciato lo slogan: "Ensemble on va le faire", "Insieme ce la faremo". Real Madrid avvisato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche