Dani Alves toglie il muco dal naso e poi si pulisce sulla maglia di Cristiano Ronaldo

Champions League

Gesto poco carino da parte del brasiliano nel corso del match tra Psg e Real Madrid. Dopo continui battibecchi tra i due l'ex Juve decide di liberarsi il naso e sporcare la maglia del suo avversario, ma alle telecamere non sfugge...

DANI ALVES COME IBRA, "VIA PER LA CHAMPIONS": E IL WEB NON PERDONA

Di gesti strani nel calcio ne abbiamo visti tanti, di poco irrispettosi altrettanti. Dani Alves ieri è riusciuto a probabilmente a farli entrambi. Il laterale brasiliano infatti è stato beccato dalle telecamere mentre si pulisce il naso dal muco. Niente di eccezionale, se non fosse che l'ex Juventus, nel proseguire dell'azione, abbia poggiato quelle stesse mani sulla maglia di Cristiano Ronaldo, con l'intento di sporcare la camiseta blanca. Sarà stata forse sbadataggine o i rancori riaffiorati per il passato a tinte blaugrana del difensore brasiliano, ma quello tra Dani Alves e CR7 è stato un duello fisico e verbale che si è protratto ininterrotamente per tutta la partita. Spintoni, sbracciate e polemiche, con il primo scontro tra i due avvenuto dopo meno di un quarto d'ora nel corso del match tra Psg e Real Madrid. Il Pallone d'oro portoghese ha subito perso la pazienza e ha tentato di colpire l'avversario con un calcetto di reazione, non andato a buon fine e non ravvisato dall'arbitro. Poi Ronaldo si è preso comunque la sua rivincita, firmando il gol del vantaggio, e come se non bastasse la rete dell'1-0 è stata viziata proprio da un errore in disimpegno di Dani Alves che poi ha incassato un tunnel da Asensio, dal cui assist è nato il cross vincente di Vazquez. Insomma una serata da dimenticare al più presto per il 34enne terzino brasiliano, macchiata dall'episodio più grave. 

I più letti