Real-Juventus, Vidal cuore bianconero: si arrabbia per il rigore di Ronaldo

Champions League

Arturo Vidal segue con interesse Real-Juventus da un monitor sulle tribune dell'Allianz Arena, il centrocampista cileno però non trattiene la rabbia al momento del gol di Ronaldo su rigore

SEMIFINALI CHAMPIONS, IL LIVE DA NYON

BUFFON: "L'ARBITRO HA UN BIDONE DELL'IMMONDIZIA AL POSTO DEL CUORE"

CRISTIANO RONALDO: "NON CAPISCO LE PROTESTE DELLA JUVE, ERA RIGORE"

SORTEGGIO CHAMPIONS: ORARI E GUIDA

Rigore all’ultimo respiro, Ronaldo segna e Arturo Vidal… si arrabbia. Proprio così, il passato non si dimentica e il centrocampista cileno lo sa bene. Non importa che attualmente sia un giocatore del Bayern e la sua squadra si stia giocando l’accesso in semifinale di Champions con il Siviglia, il pensiero di Vidal corre al Santiago Bernabeu, dove la Juventus sta completando un’impresa davvero da brividi. L’ex centrocampista bianconero non ha nessuna intenzione di perdersela, per questo motivo si incolla davanti ad un pc sulle tribune dell’Allianz Arena per non perdersi neanche un minuto di quello che accade a Madrid. Il colpo di scena arriva però nel recupero. L’arbitro fischia un rigore al Real e Vidal si agita. Ronaldo si presenta sul dischetto e non sbaglia, suscitando la reazione stizzita del cileno che si allontana deluso e amareggiato dal monitor. Un colpo difficile da digerire, una rete che sancisce l’eliminazione della Juventus e provoca un forte dispiacere a Vidal, lenito dalla qualificazione in semifinale del Bayern Monaco, riuscito ad estromettere intanto il Siviglia con un semplice 0-0.

Le parole di Heynckes

Il Bayern Monaco si qualifica per le semifinali di Champions League. I tedeschi si aggiungono a Roma, Liverpool e Real Madrid. All'Allianz Arena la sfida contro il Siviglia termina 0-0: decisivo il successo 1-2 della scorsa settimana in Spagna. Felice per il risultato ottenuto Jupp Heynckes, riuscito a centrare un altro traguardo in questa esaltante stagione: "Il prossimo turno sarà molto difficile perché ormai sono rimaste le quattro squadre più forti in Europa, tuttavia abbiamo l'ambizione e la voglia di affrontare le prossime sfide. Non abbiamo concesso molto al Siviglia e non ci siamo innervositi nei momenti importanti della partita. Gli spagnoli hanno avuto buoni momenti, ma a volte devi giocare anche per lo zero a zero per ottenere ciò che desideri e l'ho detto ai miei giocatori a gara in corso. Oggi è stato sufficiente il pareggio, è importante anche il fatto che nessuno dei diffidati sia stato ammonito".

Il racconto di Bayern-Siviglia

Partita importante ma con poco ritmo quella dell’Allianz Arena, con il Bayern che difende il gol di vantaggio dell’andata. Dopo 2 minuti Mercado stende Lewandowski lanciato a rete: cartellino giallo per l'argentino, che salterà l'eventuale semifinale d'andata. Calcio di punizione battuto da James Rodriguez, con il pallone che scavalca la barriera, ma termina alto. Al 12' reazione della squadra di Montella: Sarabia riceve da Banega, entra in area da destra, supera in dribbling Rafinha ma calcia alto. Al 17' il Siviglia ha l'occasione di portarsi in vantaggio con Correa, che servito in area di rigore da Jesus Navas, colpisce il pallone da ottima posizione ma colpisce Boateng e poi commette fallo sul portiere Ulreich. La squadra di Heynckes prova a fare la partita, ma sono ancora gil spagnoli a rendersi pericolosi al 26' con un bel passaggio di Banega per Escudero, che anticipa Kimmich e di sinistro mette di poco a lato. Al 34' Hummels va vicinissimo al gol con un sinistro potentissimo che sfiora l'incrocio dei pali. Al 38' Ribery spreca: dopo aver superato Mercado calcia con il destro ma la conclusione centrale è bloccata da Soria. E' il momento migliore per la squadra di Heynckes, che va vicina all'1-0 in due occasioni tra il 40' e il 41': prima con Robben, che servito da Ribery, con il sinistro non trova la porta. Nel secondo tempo squadre in campo con gli stessi giocatori del primo tempo. Dopo 4 minuti il Bayern ha la prima occasione della ripresa con Lewandowski: il polacco di testa sfiora il palo, su assist di Rafinha che con un cross era riuscito a scavalcare Soria sul secondo palo. Pressione dei tedeschi e al 53' un tiro-cross di James Rodriguez per poco non sorprende il portiere del Siviglia, che un minuto più tardi con i pugni respinge una conclusione dal limite dell'area di Muller. Nel Siviglia Montella inserisce Muriel e Sandro Ramirez per Ben Yedder e Sarabia, Heynckes toglie Ribery e Leqwandowski per dare spazio a Thiago Alcantara e Sandro Wagner. Al 72' ancora Robben non trova la porta di destro da posizione defilata. Nel finale poche occasioni, ma tanto nervosismo che porta anche al cartellino rosso per Correa. La partita termina 0-0. Bayern Monaco avanti dopo la vittoria 2-1 nella sfida d'andata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche