Bayern, Heynckes: "La Juventus ha mostrato i difetti del Real Madrid"

Champions League

L'allenatore del Bayern Monaco, alla vigilia del ritorno nella semifinale di Champions League al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid, ha parlato in conferenza stampa. "Nel calcio il desiderio muove le montagne"

REAL MADRID-BAYERN MONACO: LA DIRETTA LIVE

LA CONFERENZA STAMPA DI ZIDANE

Un 1-2 casalingo da ribaltare. Due gol da segnare (almeno) per il Bayern Monaco al Santiago Bernabeu nel ritorno della semifinale di Champions League contro i Blancos per i tedeschi guidati da Jupp Heynckes. L'allenatore dei bavaresi ha parlato nella conferenza stampa della vigilia: "Non importa il passato. Non ero io l'allenatore quando il Bayern ha perso nel recente passato contro il Real, anche se i giocatori, per lo più, sono gli stessi. Ora ho con me una squadra che ha una mentalità diversa, con un differente approccio alle partite. Sarà una partite molto difficile per entrambe le squadre, ma abbiamo giocatori di grande esperienza e sanno che giochiamo contro i detentori delle ultime due edizioni di Champions League, una squadra che è abituata a giocare grande partite e a vincerle, ma sarà molto dura per loro domani. Dobbiamo essere ancora più bravi che nella gara di andata. Abbiamo segnato gol per tutta la stagione e spero che vedremo quella voglia di segnare che è stata il nostro marchio di fabbrica per tutto l'anno".

"Il desiderio muove le montagne"

La voglia di finale è tanta, al punto che l'allenatore tedesco (cui succederà Niko Kovac a fine stagione) parla di Kiev come un obiettivo fondamentale: "Nel calcio il desiderio muove le montagne. Abbiamo già dimostrato che sappiamo passare il turno in partite come questa, di andata e ritorno. Domani sarà difficile ma conosciamo l'atmosfera del Bernabeu. In casa abbiamo attaccato e concesso solamente due occasioni per errori dei nostri giocatori. Questi non hanno nulla a che vedere con l'essere troppo aperti difensivamente o a una mancanza di organizzazione. La partita può dipendere anche dalle piccole cose, perciò i giocatori dovranno rimanere sull'attenti e limitare ogni possibile errore. Vogliamo fare cose diverse rispetto all'andata, includendo il fatto di segnare. Rigori? È impossibile ricreare in allenamento la pressione del Bernabeu: non li abbiamo provati. 

"La Juve ha mostrato i difetti del Real"

"Le squadre che arrivano almeno ai quarti di Champions League hanno sempre il loro stile e la loro tradizione, ma la partita di ritorno contro la Juventus ha mostrato che il Real è vulnerabile a casa sua. È anche vero che Zidane ha detto che è la partita che vale una stagione e devono ottenere un risultato, per cui non possiamo carpire troppo dalla partita con la Juve".

Lewandowski, Wagner e i gol

"C'è sempre la possibilità che Wagner affianchi Lewandowski, ma è più probabile che me la tenga come opportunità da gara in corso se abbiamo bisogno di gol. Lewa? Ha il mio pieno supporto. Ogni attaccante, me incluso, ha fasi in cui non segna. Ha comunque fatto tanti gol quest'anno e non si può dimenticare che quando era al Borussia Dortmund ha segnato 4 gol al Real Madrid in una semifinale, quindi chissà cosa possa accadere al Bernabeu".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche