Barcellona-Inter, Valverde avverte i suoi: "I nerazzurri non si arrendono mai. Dobbiamo vincere anche senza Messi"

Champions League

L’allenatore del Barcellona ha presentato la sfida all’Inter ponendo l’attenzione sull’assenza del numero 10: "Giochiamo senza il migliore del mondo, quindi perdiamo tanto. I nerazzurri sono nel miglior momento della stagione, ma vogliamo il primo posto". E su Icardi: "Piace, chissà per il futuro…"

BARCELLONA-INTER LIVE

Una sfida che promette spettacolo e che mette in palio il primo posto nel girone B di Champions League. Tutto pronto per Barcellona-Inter, gara in programma al Camp Nou mercoledì 24 ottobre alle ore 21:00. Un match al quale non parteciperà il giocatore probabilmente più atteso, Leo Messi, che nell’ultima gara di Liga contro il Siviglia ha riportato un infortunio al gomito che lo costringerà a circa tre settimane di stop. E proprio sull’assenza del suo numero 10 ha voluto porre l’attenzione Ernesto Valverde in fase di presentazione della sfida: "Giochiamo senza il migliore del mondo – ha detto l’allenatore del Barcellona ai microfoni di Sky Sport -, quindi perdiamo tanto. Ma siamo una squadra e possiamo sopperire all’assenza di Messi. Sappiamo che è una partita difficile, ma siamo nel nostro campo e ci giochiamo il primo posto nel girone, per cui per noi è molto importante. L’Inter è una squadra che ha grande spirito, ha vinto sette partite consecutive e ti viene a pressare alta. Per questo motivo può fare paura a livello collettivo". Poi anche un pensiero su Mauro Icardi, che dopo essere cresciuto nel Barcellona tornerà al Camp Nou da avversario: "Icardi è un grande giocatore, è molto importante nel suo club e lo sta dimostrando. Se mi piacerebbe rivederlo in blaugrana? Lui piace perché fa tanti gol, per il futuro non si può sapere… Intanto aspettiamo l’Inter e aspettiamo Icardi. A Mauro auguriamo tutto il bene, ma magari non domani".

Messi-dipendenza

Intervenuto poi in conferenza stampa, Valverde è tornato a parlare della dipendenza del Barcellona da Leo Messi. "Si parla di tre settimane di stop per lui – ha chiarito -, chiaramente speriamo sempre che i tempi si possano accorciare, ma sembrerebbe che siano necessari quelli affinché possa recuperare. Non mi infastidisce parlare di Messi-dipendenza, perché Leo è il miglior giocatore in assoluto e di conseguenza è normale dipendere da lui. Adesso, però, dobbiamo provare a fare in modo che questa assenza si noti il meno possibile. Abbiamo i giocatori per far sì che questo accada, ma serve il sacrificio di tutti. La mancanza di Messi ci condiziona, è chiaro, però dobbiamo affrontare le prossime partite senza Leo. Abbiamo molta fiducia dopo la vittoria con il Siviglia e cercheremo di non sentire la mancanza di Messi vincendo".

Gara decisiva

In chiusura Valverde ha dato un nuovo giudizio sull’Inter e ha parlato dell’importanza della partita contro i nerazzurri ai fini della classifica. "Aspettiamo un avversario che sta attraversando il miglior momento della stagione. Hanno vinto sette partite consecutivamente e molte di queste le hanno vinte negli ultimi minuti, questo vuol dire che hanno grande spirito. Credo che sarà una bella partita – ha concluso l’allenatore blaugrana -, oltre ad essere una partita molto importante perché chi vince va in testa alla classifica e si porta ad un passo dalla qualificazione al turno successivo. Abbiamo entrambe sei punti, ma noi vogliamo arrivare al primo posto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche