Uefa-Eca, accordo per il futuro: dal 2021 terza competizione. Agnelli-Ceferin: "SuperLega? Non esiste"

Il presidente della Uefa Aleksander Ceferin e il presidente della Juventus e dell'Eca Andrea Agnelli hanno firmato una lettera di intenti per prolungare la cooperazione tra le due organizzazioni fino al 2024. Scongiurata l'ipotesi di una SuperLega, si lavora s una "Super Champions" dal 2024 (forse con partite nei weekend) e a una nuova competizione europea a partire dal 2021

VAR IN ARRIVO GIA' IN QUESTA CHAMPIONS

1 nuovo post
I punti principali della lettera d'intenti firmata da Uefa e Eca:
 
1- Potenziamento delle lincenze dei club
2- Regole del Financial Fair PLay
4- Il futuro delle competizioni Uefa post 2020/21
5- L'ammodernamento del sistema dei trasferimenti di calciatori
- di Redazione SkySport24
Il nuovo calendario significa avere meno partite all'interno del proprio Paese?

Agnelli: "Ovviamente se si vuole avere un bilanciamento del calendario, si andrà verso una riduzione graduale dei match 'domestici'. In ogni caso la cosa più importante è l'armonia. Se pensate che tra Inghilterra e Germania ci sono 10 partite di differenza a stagione (53 contro 43), non è logico"
- di Redazione SkySport24
E' possibile immaginare un nuovo calendario con i campionati nazionali nel mezzo della settimana e quelli internazionali nel weekend?

Ceferin: "No, non credo proprio che accadrà questo. Però è presto in ogni caso per parlarne"
- di Redazione SkySport24
Nel futuro avremo una nuova Champions, è possibile che ci sia una coppa del mondo per club nuova?
 
Agnelli: "Il futuro deve essere scritto. Ciò che non ci sarà è la Super Lega. Non abbiamo mai parlato di Super Lega. Quando sono venute fuori le notizie di Football Leaks, il presidente Ceferin mi ha chiesto chiarimenti e io gli ho detto di non aver mai parlato di Super Lega. La cosa che è più importante è che ci sia condivisione per quello che sarà innanzitutto il triennio 2021-2024 ma anche dopo. Quanto ai cambiamenti, ad altre competizione, la cosa più importante che manterremo le idee che abbiamo gà elencato. Armonizzazione delle gare da disputare, armonizzazione dei calendari ecc."
- di Redazione SkySport24
Ha detto di credere nella promozione e nella retrocessione, come accaduto in Nations League, c'era scetticismo su questo. Cosa ne pensa? Quanto alla Brexit, che cosa prevedete?

Ceferin: "La Nations League ha avuto più successo di quanto pensassi, abbiamo avuto tante lamentele di tanti paesi, soprattutto i piccoli che non riescono mai a vincere. E' molto interessante ed è una strada che le piccole squadre hanno per qualificarsi finalmente a Euro. Molti sono delusi per le retrocessioni ma è lo sport. Brexit? Non vedo problemi per Euro 2020, poi forse alcuni problemi ma per ora non posso commentare".

Agnelli: "La Nations League ha permesso a squadre di stesso livello di competere una contro l'altra. Anche quest'estate sarà un successo come finora è stato. E' stata molto apprezzata".
- di Redazione SkySport24
Ceferin: Sarò più breve di Agnelli. E' una grande giorno per il calcio, abbiamo firmato una lettera d'intenti e firmeremo anche un memorandum molto presto. Noi crediamo nella promozione dello sport, in un certo modello di integrazione e molti dicevano che i club non ci tengono a questo ma abbiamo la prova che non è così. Il calcio europeo è unito, ne abbiamo le prove. Il calcio non è in vendita. Nessuna competizione è in vendita. Non permetteremo mai questo. Noi non siamo i padroni del calcio ma siamo solo stati eletti, è cruciale che il calcio europeo sia unito. Possiamo dimostrare la strada da percorrere con il nostro esempio anche agli altri sport. Come ha detto Agnelli noi possiamo dimostrare come questo incontro era già previsto ancora prima di tutto ciò che è venuto fuori da Football Leaks.
- di Redazione SkySport24
Agnelli: E' priorità nostra e della Eca di stabilire un nuovo calendario internazionale. Ci vuole un'armonizzazione dei calendari per i tornei che si giocheranno negli anni pari e dobbiamo vedere come gestire le finestre tra una competizione e l'altra e bilanciare le competizioni interne con quelle internazionali, dovranno esserci delle finestre di riposo. Poi potremo continuare a sviluppare il calcio. L'obiettivo fondamentale è tenere uniti i tifosi.
- di Redazione SkySport24
Agnelli: E' un giorno molto importante per il football. Oggi presentiamo Uefa e Eca una lettera d'intenti per i prossimi anni. E la cosa molto importante è che sia l'Uefa che i club vogliono continuare a sviluppare il calcio nei prossimi anni. Sono state fatte tante speculazioni nelle ultime settimane, questa è una buona occasione per fare chiarezza non solo per quello che succederà da qui al 2024 ma anche per il futuro. L'accordo verrà scritto e approvato nelle prossime settimane. In tutto il 2018 l'Eca e la Uefa hanno lavorato insieme per sviluppare una terza competizione europea che adesso attende l'approvazione esecutiva a dicembre, ma che partirà dopo il 2021.
- di Redazione SkySport24
Sta per iniziare la conferenza stampa di Ceferin e Agnelli
- di Redazione SkySport24
Oggi, a Bruxelles, invece, il presidente della UEFA Aleksander Ceferin e il presidente dell’ECA (European Club Association) Andrea Agnelli, presentano quella che è stata definita come "una visione congiunta", per il rinnovamento del calcio. Dunque, appare definitivamente tramontata l'idea di una Superlega tra le "big" d'Europa. A confermarlo anche le parole rilasciate dai due presidenti alla BBC: "La Super Lega non nascerà mai. E’ una totale finzione, un sogno", ha spiegato Ceferin, spalleggiato da Agnelli: "Posso confermare che non abbiamo mai visto, mai discusso e non abbiamo mai preso parte alla stesura di alcun documento. Siamo totalmente impegnati con la UEFA nello sviluppo del calcio del futuro”.
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.