Champions League, Fernando Torres: "L'Atletico non teme nessuno, è la Juve che deve preoccuparsi"

Champions League
Fernando Torres mette in allarme la Juventus verso la sfida di Champions League contro l'Atletico Madrid

L'ex attaccante dei Colchoneros, oggi in Giappone, mette in allarme i bianconeri verso la doppia sfida degli ottavi di finale: "Se l’Atletico gioca come sa fare e riesce a mantenere la sua solita mentalità anche in Champions, quelli che devono preoccuparsi sono i bianconeri"

CHAMPIONS LEAGUE, I SORTEGGI DEGLI OTTAVI: SARA' JUVENTUS-ATLETICO MADRID

ATLETICO MADRID, PARTEY E I GUAI CON LA MACCHINA DELLO SPONSOR

Anche fuori dal rettangolo verde, Fernando Torres gioca d'attacco. Questa volta nel mirino dell'attaccante spagnolo, oggi impegnato nella J1 League con i giapponesi del Sagan Tosu, c'è la Juventus. I bianconeri saranno gli avversari dell'Atletico Madrid nella doppia sfida valida per gli ottavi di finale di Champions League. E nonostante la qualità della rosa a disposizione di Massimiliano Allegri, quest'anno arricchita dall'arrivo di Cristiano Ronaldo, secondo El Niño dovranno essere i bianconeri a temere i Colchoneros, club nel quale Torres è cresciuto calcisticamente e che l'attaccante ha salutato nella scorsa estate.

Juventus, la certezza di Fernando Torres: “La Juventus dovrà temere l'Atletico. Cosa mi fa paura dei bianconeri? Niente”

Torres ha parlato dell'avvicinamento alla sfida tra il gruppo di Diego Simeone e i bianconeri in occasione dell'inaugurazione della clinica Podoactiva Retiro. A precisa domanda sulle qualità tecniche della Juventus, l'attaccante 34enne ha spiegato di non temere Dybala e soci: “Cosa mi fa paura della Juventus? Niente. Se l’Atletico gioca come sa fare e riesce a mantenere la sua solita mentalità anche in Champions, quelli che devono preoccuparsi sono i bianconeri”. Le due squadre torneranno a sfidarsi nella principale competizione continentale per club a quattro anni dall'ultima volta: erano i gironi della Champions 2014/2015, e in quel caso i Cholchoneros vinsero a Madrid grazie ad Arda Turan, mentre a Torino finì 0-0. Oggi nella rosa della Juventus c'è però un Cristiano Ronaldo in più. Per Torres, però, la presenza del portoghese non deve essere uno spauracchio per i suoi ex compagni di squadra: "Paura di Cristiano Ronaldo? Paura di niente e di nessuno".

"Ritorno all'Atletico? Lo escludo"

La Liga 2018/2019 vede l'Atletico Madrid in seconda posizione alla pari con il Siviglia, a -3 dal Barcellona che guida la classifica. Per Torres, che con i Colchoneros ha giocato dal 2000 al 2007 e dal 2015 al 2018, realizzando oltre 100 reti, "la squadra è in costante crescita: questa è una stagione molto combattuta, anche in campionato". Nella quale l'Atletico è in grado di dire la sua, come accade ormai da anni. Merito anche della guida di Diego Simeone in panchina. "Nessuno avrebbe mai pensato a tre squadre in lotta in Spagna - ammette l'attaccante - lui è uno dei protagonisti di questo successo e come tutti gli altri, spero che possa restare per tanti anni". Le possibilità di incrociare nuovamente il Cholo come suo allenatore, però, sono pari a zero. "Un mio ritorno all'Atletico? E' una storia chiusa. Sognavo di terminare la carriera in Colchoneros vincendo un titolo e ce l'ho fatta con l'Europa League dello scorso anno". Ora Torres si limita a tifare dal Giappone, strizzando l'occhio all'Atletico verso la doppia sfida di Champions contro la Juventus. Con rispetto, ma senza timore dell'avversario.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport