Champions League, Rakitic batte CR7: è suo il gol più bello della fase a gironi

Champions League

Il tiro da fuori area del centrocampista croato contro il Tottenham a Wembley ha battuto i gol di Ronaldo contro il Man United, Icardi e Dembelé (sempre contro gli Spurs). Il vincitore è stato deciso tramite un sondaggio sui social

CHAMPIONS, IL CALENDARIO DEGLI OTTAVI DI FINALE

CHAMPIONS LEAGUE, TUTTI I VIDEO

VIDEO: IL GOL DI RONALDO AL VALENCIA

È di Ivan Rakitic il gol più bello della fase a gironi della Champions League 2018/19. Lo ha eletto la UEFA, tramite un sondaggio svolto attraverso i propri canali social nel quale erano in lizza anche altri tre gol: quello del momentaneo vantaggio bianconero segnato da Cristiano Ronaldo in Juventus-Manchester United del 7 novembre, finita 2-1 per i Red Devils; quello del pareggio di Mauro Icardi nella prima giornata a San Siro contro il Tottenham (2-1 per i nerazzurri il risultato finale); infine, quello più recente, il coast to coast di Dembélé nell’ultima giornata al Camp Nou con ancora gli Spurs vittima illustre (la partita finirà 1-1).

Tre gol al volo, un coast to coast

Dei quattro gol selezionati, ben tre erano tiri al volo: quello del croato su una palla rimessa fuori dall'area da Coutinho, un destro potente e preciso che bacia il palo prima di trafiggere Lloris. Non da meno i gol di Cristiano Ronaldo e Icardi: benché non sia valso una vittoria, infatti, il destro al volo su lancio di Bonucci resta una perla di valore; e non scherza nemmeno il gol di Icardi su cross di Asamoah che fece esplodere San Siro nella prima giornata. Si discosta invece il gol di Dembélé, un coast to coast che brucia la difesa Spurs prima di una finta sul destro e la conclusione di sinistro. Ma gli utenti hanno deciso: vince Rakitic. E l'account della Champions League si complimenta con lui: "Bravo Ivan!"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche