Atletico Madrid Juventus, Cristiano Ronaldo sfida Simeone: che numeri contro i Colchoneros

Champions League

Riparte dall'impegno negli ottavi contro l'Atletico la marcia in Champions della Juve, squadra che si affida a CR7 scatenato nei precedenti con Simeone. Miglior marcatore assoluto nei derby madrileni, il portoghese ha realizzato 22 gol in 31 incroci e battuto due volte i Colchoneros nelle finali della competizione. Rimasto a secco nell'unico confronto al Wanda Metropolitano, Cristiano insegue la rete nel teatro dell'epilogo del prossimo 1 giugno

ATLETICO-JUVE LIVE

IL VIDEO MOTIVAZIONALE DELLA JUVE VERSO L'ATLETICO

GRIEZMANN AVVERTE LA JUVE: "CI ESALTIAMO IN QUESTE GARE"

CHAMPIONS, CALENDARIO E ORARI DEGLI OTTAVI DI FINALE

È l’ora in Champions League della Juventus, corazzata che domina in Serie A (+13 sul Napoli di Ancelotti) e che riparte in Europa dall’appuntamento più importante. Scorre il countdown per l’andata degli ottavi contro l’Atletico Madrid, primo atto in programma mercoledì al Wanda Metropolitano per la squadra di Massimiliano Allegri. Inevitabilmente l’uomo sotto i riflettori sarà Cristiano Ronaldo, 20 gol totali al primo assaggio italiano sebbene solo uno in questa edizione della competizione: lo scorso 7 novembre, infatti, fu il fuoriclasse portoghese ad illudere con una prodezza lo Stadium prima dello sgarbo del Manchester United targato José Mourinho. Quale migliore occasione per alimentare il proprio bottino, d’altronde CR7 vanta cinque trionfi nella rassegna più importante dove figura come il recordman assoluto in materia di reti segnate (122). E se dall’altra parte ci sono i Colchoneros, avversari senza fine nei tanti derby madrileni disputati con la maglia del Real Madrid, perché non tornare a segnare nelle notti d’Europa? Lo suggerisce la tradizione e lo ribadiscono i numeri: Ronaldo ha affrontato 31 volte l’Atletico Madrid vestendo la maglia dei Blancos e totalizzando 15 vittorie, 8 pareggi e altrettante sconfitte. Ad impressionare è tuttavia il bottino personale, 22 centri totali ovvero uno ogni 126 minuti, un patrimonio che lo celebra come il miglior realizzatore assoluto nella storia dei derby della Capitale spagnola.

Più nel dettaglio il fenomenale CR7 si è ritagliato 11 reti al Bernabeu, 10 al Calderón e uno al da Luz nella finale di Champions League 2013/14. È proprio la storia della sfida nella competizione a regalare più di una suggestione ai tifosi bianconeri, d’altronde qui Cristiano ha affrontato 6 volte i rivali madrileni perdendo una sola volta (innocuo 2-1 per Simeone nella semifinale di ritorno del 2017). Al bilancio contribuiscono un pareggio (0-0 nell’andata dei quarti del 2015) e ben 4 vittorie: Atletico battuto ai quarti di finale già citati, travolto nella semifinale del 2017 con una sua tripletta e sconfitto due volte in finale. È accaduto nel 2014 quando calò il definitivo 4-1 ai supplementari a Lisbona, si è ripetuto due anni più tardi ai rigori a San Siro trasformando l’ultimo e decisivo penalty. Numeri pazzeschi nei precedenti contro i Colchoneros per Cristiano Ronaldo che, tuttavia, non può dimenticare episodi meno memorabili: come dimenticare l’espulsione nella finale di Coppa del Re del 2013, quando il portoghese venne cacciato al 115' e perse 2-1 consegnando il trofeo ai rivali. C’è pure il saldo "negativo" contro l’Atletico nella Liga, 4 sconfitte in 16 incroci: solo il Barcellona lo ha battuto in più occasioni (10 volte) nel campionato spagnolo. E a rendere speciale la sfida di mercoledì c’è il precedente del 18 novembre 2017, l’unico disputato contro El Cholo al Wanda Metropolitano. Terminò 0-0 in quello che ad oggi è ancora un tabù da sfatare per Cristiano: perché non violare la casa dei nemici madrileni proprio dove si disputerà la finalissima del prossimo 1 giugno?

I più letti