Messi: “3-0 gran risultato, ma non è finita. Ingiusti i fischi a Coutinho"

Champions League

Il fuoriclasse argentino ha superato il traguardo dei 600 gol con la maglia del Barcellona: "Abbiamo giocato una grande partita, ma il 3-0 ci va largo. La mia esultanza? Per Coutinho, non va fischiato. Dobbiamo essere uniti verso l'obiettivo"

BARCELLONA-LIVERPOOL 3-0: GOL E HIGHLIGHTS

MESSI GOAT, CR7 INCREDULO: I MIGLIORI MEME SOCIAL

Il Barcellona ne fa 3 al Liverpool, Leo Messi taglia il traguardo dei 600 gol con la maglia blaugrana. Nella semifinale di andata di Champions League che indirizza il gruppo di Ernesto Valverde verso l'appuntamento dell'1 giugno al Wanda Metropolitano di Madrid, c'è la firma maiuscola del numero 10. Che ai microfoni di Sky Sport fa però professione di onestà: “Il 3-0 è un risultato largo per quello che è successo in campo – le sue parole - nel primo tempo siamo stati superiori, poi loro nel secondo tempo hanno pressato alto e hanno provato a segnare. Noi abbiamo anche avuto le occasioni per segnare ancora di più, ma questa sera dobbiamo essere contenti. Non è finita perché dobbiamo andare a casa loro e non sarà semplice”. Un centro di classe e rapina sulla conclusione di Suarez respinta dalla traversa, una strepitosa punizione all'incrocio dei pali sulla quale Alisson non ha potuto che guardare. La doppietta contro il Liverpool proietta il fuoriclasse argentino nella storia del calcio: “Ho tirato in modo spettacolare, sono stato anche fortunato a trovare quell'angolo – sorride lui - abbiamo giocato a ritmi altissimi, è stata una partita molto intensa. Loro praticano un calcio molto fisico, noi siamo stati bravi ad abituarci a questo tipo di gioco, tenere la palla e contrastarli”.

L'esultanza sul 3-0: “Per Coutinho, i fischi contro di lui non vanno bene”

Dopo il gol del 3-0 Messi ha esultato andando in scivolata sul terreno del Camp Nou e fissando gli spettatori negli occhi. Una piccola tirata d'orecchie al Camp Nou per i fischi riservati a Coutinho all'uscita dal campo al 60', quando al posto del brasiliano è entrato Semedo: “ Lo hanno fischiato e non è bello vedere questo nei confronti di un compagno di squadra. Ora dobbiamo essere tutti uniti verso quello che vogliamo raggiungere e appoggiare tutti – il messaggio di Leo - per arrivare a vincere tutto quello che resta da qui alla fine della stagione è necessario restare uniti”.

CALCIO: SCELTI PER TE