Klopp: "Dovevamo fare gol. A Barcellona il miglior Liverpool da trasferta in Champions"

Champions League

L'allenatore dei Reds amareggiato per le occasioni sprecate nella semifinale di andata: "Abbiamo perso 3-0 ma torniamo a casa e pensiamo a recuperare: in partite come queste in Champions League non c'è niente di scontato"

BARCELLONA, IPOTECA SULLA FINALE: 3-0 AL LIVERPOOL

MESSI: "NON E' FINITA, OCCHIO AL RITORNO"

MESSI FA 600: TRAGUARDO RAGGIUNTO IN 14 ANNI

C'è tanta amarezza nelle parole di Jurgen Klopp dopo la sconfitta per 3-0 del suo Liverpool sul campo del Barcellona, risultato che costringerà i Reds a tentare un'autentica impresa nel ritorno del 7 maggio ad Anfield Road per guadagnare l'accesso alla finale di Champions League. "Abbiamo giocato una buona partita, ma nel calcio conta segnare e non concedere gol. Loro hanno segnato tre volte e noi zero, il risultato è questo e bisogna accettarlo - sono le parole dell'allenatore tedesco - devo però dire che i miei ragazzi hanno giocato una grande partita, la nostra prestazione è stata buona”. Nella serata di Salah (che ha anche colpito un clamoroso palo sul 3-0) e compagni ci sono state tante occasioni per segnare: “Abbiamo sprecato tanto – ha ammesso Klopp – però sono contento della gestione della palla dei miei. So che nessuno o quasi sarà d'accordo con me, perché conta il risultato e abbiamo perso 3-0, ma credo davvero che questa sia stata la nostra migliore prestazione in trasferta in Champions League. Ai ragazzi ho detto che sono orgoglioso di loro, mi sono piaciute diverse cose”.

Il Liverpool ha salutato la Catalogna con più di qualche rimpianto in tasca e con la consapevolezza di aver visto un Leo Messi in formato monstre: “In alcuni momenti è inarrestabile – il pensiero di Klopp – non mi ha sorpreso”. Il Liverpool è arrivato in una fase cruciale della stagione, con un titolo da contendere al Manchester City, distante un punto in Premier League a tre giornate dalla fine del campionato e una montagna chiamata Barcellona da scalare nella semifinale di ritorno. L'allenatore non ha certo manifestato l'intenzione di alzare bandiera bianca: “Sabato abbiamo una partita importante a Newcastle, martedì il ritorno a Barcellona. Quindi è dura, ma in partite come le semifinali di Champions League non c'è niente di scontato. Abbiamo perso 3-0 ma torniamo a casa e pensiamo a recuperare. Sappiamo quanto sarà difficile, ma dobbiamo provarci”.

I più letti