Lippi torna Ct Cina: "Juve-Ajax? Chiellini out e troppi fuori forma"

Champions League

L'ex allenatore bianconero, che presto tornerà a ricoprire il ruolo di Ct della Cina, torna a parlare dell'eliminazione della Juve in Champions: "Chiellini assenza importante. Arrivati a questo match con troppi giocatori fuori forma"

JUVE-TORINO, TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE

SERIE A: CALENDARIO - RISULTATI

CANNAVARO, NO ALLA CINA: "STAREI POCO IN FAMIGLIA"

La sua carriera ripartirà ancora dalla Cina, dove tornerà a essere il Commissario tecnico della nazionale al posto di Fabio Cannavaro: contratto di un anno già firmato e possibilità di prolungare l’accordo in base ai risultati ottenuti durante la fase di qualificazione al prossimo Mondiale. Marcello Lippi, in attesa dell’ufficialità prevista a breve, non si sbilancia: "Ho un bellissimo rapporto con loro. Sono gratificato della grande considerazione che hanno in Cina per me. E' un Paese dove mi sono trovato bene e dove mi hanno trattato benissimo. Ho parlato con loro, vedremo come si svilupperanno le cose”, ha ammesso Marcello Lippi ai microfoni di Sky Sport.

"Juve out? Assenze importanti e troppi fuori forma"

Lippi, ultimo allenatore a vincere la Champions con la Juventus, torna a parlare dell’eliminazione dei bianconeri contro l’Ajax. “Cosa è mancato? Sicuramente un pizzico di fortuna. La Juventus è andata negli ultimi 5 anni per due volte in finale e ha perso contro grandi squadre che si sono rivelate più forti”, ha proseguito. "Quest'anno poi c'è stato l’acquisto di Cristiano Ronaldo. Quando però si affronta una sfida decisiva contro una formazione di giovani molto bravi che ogni tanto indovinano il ciclo giusto – perché l’Ajax ha 6/7 giocatori fortissimi, non tutti eccezionali, con una filosofia di gioco che coinvolge l'intera squadra – senza Chiellini, che è il Ronaldo della difesa, con tante altre assenze, senza due ali come Cuadrado e Douglas Costa, e qualche giocatore fuori forma... un pizzico di sfortuna c'è stata", ha ammesso Lippi. "Quando arrivi alla fase finale della Champions serve avere tutti i giocatori migliori disponibili e averli al massimo della forma, altrimenti si perde", ha affermato l’ex Ct dell’Italia.

"Messi e Ronaldo? Nessuno decisivo senza la squadra"

"Il paragone tra Messi e Ronaldo? Si è notato ancora come il grandissimo giocatore non è mai determinante se non ha un contesto di squadra importante", affermato Lippi. "Ronaldo è stato determinante nella partita di ritorno contro l’Atletico Madrid, ma perché ha avuto una grande Juventus. Nella gara precedente, a Madrid, CR7 era in campo e la Juve ha rischiato di prendere 4 gol. In serate in cui tutto il Barcellona si esprime al meglio, Messi fa la differenza", ha concluso Marcello Lippi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche