Tottenham-Liverpool, tutto quello che c'è da sapere sulla finale di Champions League

Champions League

Tottenham e Liverpool protagoniste della finale di Champions League 2019, che si giocherà al Wanda Metropolitano di Madrid. Calcio d'inizio sabato 1 giugno alle ore 21: ecco tutte le statistiche e le curiosità del match

TOTTENHAM-LIVERPOOL, LA FINALE LIVE

TOTTENHAM-LIVERPOOL, CALENDARIO E ORARIO DELLA FINALE

Quando e a che ora si gioca Tottenham-Liverpool?

Tottenham-Liverpool, finale della Champions League 2019, si giocherà sabato 1 giugno allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid. Calcio d’inizio alle ore 21.

Dov’è possibile guardare Tottenham-Liverpool?

Tottenham-Liverpool sarà trasmessa da Sky Sport, in diretta alle 21 su Sky Sport Uno HD e Sky Sport Football HD su satellite e fibra. Il match sarà visibile sul Digitale Terrestre su Sky Sport Uno HD (canale 472 e 482). La telecronaca sarà affidata a Fabio Caressa e Beppe Bergomi.

Quali sono i precedenti tra le due squadre?

Oltre a essere una finale di Champions League, Tottenham-Liverpool è anche una delle classiche del calcio inglese. Il Liverpool ha vinto entrambe le partite stagionali di Premier League con gli Spurs. In totale, queste due squadre si sono affrontate almeno tre volte in tutte le competizioni in 13 stagioni: soltanto in una di queste occasioni il Liverpool ha vinto tutte e tre le sfide contro il Tottenham (1985-1986). Non è la prima volta che le due squadre si trovano una contro l’altra nella fase finale di un grande torneo: un precedente risale alla Coppa di Lega inglese del 1982, quando i Reds ottennero la vittoria per 3-1 in rimonta dopo i tempi supplementari. Non è neppure la prima volta per due inglesi in finale di Champions: sarà la seconda dopo Manchester United-Chelsea del 2008.

Tottenham e Liverpool in Champions League

Il Liverpool ha una grande tradizione in Champions League: con questa, sarà la nona partecipazione a una finale, più di qualsiasi altra squadra inglese. I Reds hanno alzato il trofeo cinque volte, perdendo però le ultime due disputate (2007 e 2018). Prima volta in finale di Champions, invece, per il Tottenham, l’ottava squadra inglese differente a raggiungere questo traguardo. Le ultime cinque squadre alla loro prima presenza in finale hanno poi perso la partita (Chelsea 2008, Arsenal 2006, Monaco 2004, Bayer Leverkusen 2002 e Valencia 2000). In generale, sarà la prima finale di un grande torneo di una competizione europea per il Tottenham dalla Coppa UEFA del 1984.

Qual è lo stato di forma delle due squadre?

Nessuna delle due squadra è riuscita a vincere un trofeo in questa stagione, anche se ci sono andate vicine entrambe: il Tottenham è arrivato fino alla semifinale di Coppa di Lega, mentre il Liverpool si è posizionato secondo in Premier League, a solo 1 punto di distacco dal Manchester City. In Champions, gli Spurs non hanno vinto nessuna delle prime tre partite della fase a gironi, diventando soltanto la seconda squadra a raggiungere ugualmente la finale dopo l'Inter nel 2010, che ha vinto il trofeo. Nessuna squadra ha subito inoltre più gol del Tottenham (17) in questa edizione del torneo: il 41% di queste reti è arrivato nei primi 15 minuti di gioco (7/17). Il Liverpool, dalla sua, può contare sull’esperienza di Klopp: Il tedesco ha raggiunto la sua terza finale di Champions, dopo la sconfitta con i Reds nella scorsa stagione e con il Borussia Dortmund nel 2013. Terza finale di una grande competizione europea, invece, alla guida dei Reds: Soltanto Bob Paisley (4) ne ha raggiunte di più con il club.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

C’è grande attesa per capire che sarà protagonista al Wanda Metropolitano. Sadio Mané, attaccante del Liverpool, ha realizzato il gol dei Reds nella finale della scorsa Champions League persa per 1-3 e potrebbe diventare il secondo giocatore del Liverpool a trovare la rete in più finali dopo Phil Neal (1977 e 1984). Lucas Moura, protagonista con una tripletta in semifinale contro l’Ajax, ha segnato più gol in quella partita rispetto a quanto aveva fatto nelle precedenti 16 presenze in Champions. Se Trent Alexander-Arnold, esterno dei Reds, dovesse partire titolare, sarebbe il primo giocatore Under-21 a scendere in campo dall’inizio in due finali consecutive di Champions League. L’attuale giocatore più giovane è Christian Panucci, con il Milan nel 1994 e nel 1995.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche