Atalanta-Dinamo Zagabria, scontri fuori San Siro: feriti alcuni tifosi nerazzurri

Champions League

Momenti di tensione all'esterno dello stadio San Siro tra le tifoserie di Atalanta e Dinamo Zagabria: in almeno due momenti i tifosi croati sono riusciti a venire a contatto con alcuni atalantini ferendone alcuni in maniera non lieve

ATALANTA-DINAMO ZAGABRIA LIVE

Tre tifosi dell'Atalanta sono rimasti feriti durante uno scontro avvenuto con un gruppo di ultras della Dinamo Zagabria attorno allo stadio Meazza, dove si sta giocando la partita di Champions League tra la squadra di Gasperini e quella croata. Secondo quanto riferito dalla polizia, le condizioni dei feriti non sono gravi. Secondo quanto ricostruito finora dalla polizia, un centinaio di ultras della Dinamo Zagabria si sono staccati dal corteo principale mentre raggiungevano lo stadio e in via Don Gnocchi (a circa 500 metri dal Meazza) hanno incontrato un gruppo di tifosi dell'Atalanta. Qui c'è stato uno scontro durante il quale tre tifosi italiani sono stati colpiti e hanno riportato contusioni. Un 14enne e il padre 50enne sono stati medicati sul posto, un 21enne è stato accompagnato all'ospedale San Carlo ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

Scontri tra tifosi, evitato il peggio

Una volta arrivati negli immediati pressi dello stadio, poi, circa 3mila tifosi croati sono venuti a contatto con gli atalantini vicino al Gate numero 1 e hanno lanciato loro qualche oggetto, tra cui alcune bottiglie: gli scontri sono stati evitati solamente dal pronto intervento della polizia in tenuta anti-sommossa, anche se, secondo la ricostruzione della polizia, dopo gli scontri sono rimasti lievemente feriti 5 ultras Atalantini, tutti fra i 30 e i 40 anni. Quattro di loro sono stati medicati sul posto, uno si è presentato da solo all'ospedale San Carlo, non lontano dal Meazza.. Nel pomeriggio i tifosi della Dinamo avevano già mandato in tilt la viabilità di Milano: nel pomeriggio infatti un lungo corteo - partito dall'Arco della Pace con striscioni e fumogeni - ha raggiunto il Meazza, con molte strade chiude al traffico e ovvi disagi per la circolazione.

Daspo a 3 tifosi croati

Già in mattinata, invece, la polizia di Milano aveva dato un daspo a tre tifosi croati trovati in possesso di oggetti atti ad offendere e fumogeni durante il controllo al casello. Altri 6 sono stati denunciati in serata allo stadio: anche loro sono stati destinatari del provvedimento sportivo sempre perché in possesso di fumogeni in fase di filtraggio. Circa 150 tifosi croati trovati senza biglietto sono stati tenuti all'esterno dell'impianto. Secondo la polizia sono arrivati in città 3500 tifosi croati, che sono stati monitorati per tutta la mattinata in varie zone del centro cittadino e condotti infine al Meazza in corteo.

 

I più letti