Gasperini scherza dopo Atalanta-Midtjylland: "Che fatica in attacco, forse schiero Romero"

ATALANTA
©LaPresse

Pareggio contro il Midtjylland  e contemporaneo ko dell'Ajax a Liverpool: Atalanta con due risultati su tre nell'ultimo turno del girone D sul campo dell'Amsterdam. Gasperini: A inizio girone avremmo messo una firma per arrivare all'ultima gara in questa situazione di classifica. Lucidità? Giocare ogni tre giorni toglie energie". Romero, autore dell'1-1: "Buona prestazione ma potevamo vincere"

CHAMPIONS, TUTTE LE SQUADRE QUALIFICATE AGLI OTTAVI

L'Atalanta giocherà l'ultimo turno del girone D da seconda in classifica, a +1 sull'Ajax prossimo avversario: è l'esito della serata di Champions dopo il pari per 1-1 della squadra di Gasperini in casa contro l’ormai eliminato Midtjylland e del ko degli olandesi a Liverpool. "Non era facile arrivare all'ultima giornata con due risultati su tre a disposizione - è il commento di Gian Piero Gasperini a Sky Sport - non abbiamo ancora ottenuto la qualificazione ma di certo andremo ad Amsterdam con un piccolo vantaggio. A inizio girone - è la certezza dell'allenatore nerazzurro - avremmo messo forse una firma per arrivare all'ultima gara in questa situazione di classifica".

"Poco lucidi in attacco, loro ben organizzati"

leggi anche

Atalanta, per gli ottavi basta un punto

A Bergamo i danesi sono passati in vantaggio al 14’ del primo tempo grazie a un gol di Scholz, con il forcing atalantino premiato al 34' del secondo tempo grazie a un bel colpo di testa di Romero. Ora l'Atalanta andrà ad Amsterdam potendo contare su due risultati su tre: vittoria o pareggio. "Loro correvano tanto, all'andata noi eravamo stati perfetti e avevamo sfruttato tutte le occasioni del primo tempo - è il pensiero di Gasperini sul  Midtjylland - ma ci eravamo accorti che sono una squadra fisica e molto ben preparata. Hanno messo in difficoltà anche Ajax e Liverpool, poi oggi hanno fatto gol all'inizio della partita e si era complicata". Non nasconde, l'allenatore, qualche piccolo affanno: "Manca brillantezza in qualcuno. In difesa e a centrocampo stiamo facendo bene, in attacco forse c'è un pò di fatica e di scarsa condizione e sappiamo che proprio lì davanti si alza la prestazione della squadra. C'è grande impegno ma scarsa lucidità. Anche stasera abbiamo creato delle occasioni e poi per fortuna è arrivato il bellissimo gol di Romero. Forse dovrei metterlo in attacco" scherza Gasp. 

"Giocare ogni tre giorni ti toglie energie"

Una sola settimana e si tornerà già in campo: "Il fatto di giocare tutte le settimane in Champions e nel mezzo scendere in campo in campionato di certo ci toglie possibilità di recuperare energie fisiche e nervose - ammette Gasperini -  non è facile giocare con questa continuità in Champions. In campionato è evidente che ci sono squadre che hanno la settimana regolare rispetto a noi e quindi fanno meno fatica".

Romero: "Buona prestazione ma potevamo vincere"

La serata del Gewiss Stadium è stata quella del primo gol in carriera in Champions League per Cristian Romero, decisivo con il colpo di testa dell'1-1. "Sono contento per la rete, soprattutto perché è stata utile. Nel primo tempo avevamo creato tanto ma ci era mancato l'ultimo passaggio. Oggi potevamo vincere ma abbiamo fatto una buona prestazione e siamo in crescita sotto tutti gli aspetti - è il commento del difensore a Sky Sport - siamo sempre noi stessi, loro hanno giocato bene e pressato con efficacia nei primi 20 minuti. Ora abbiamo due risultati a disposizione contro l'Ajax, pensiamo ad Amsterdam. Siamo già concentrati su quella partita".

L'esultanza di Cristian Romero dopo il gol dell'1-1 - ©LaPresse

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche