Inter-Shakhtar Donetsk, le probabili formazioni del match di Champions League

champions

Emergenza a centrocampo per i nerazzurri, chiamati a vincere e sperare in un risultato positivo da Madrid per conquistare gli ottavi di finale. Conte valuta Barella fino all'ultimo, farà un test a San Siro prima del match. Inter-Shakhtar Donetsk, ore 21 su Sky Sport Uno e Sky Sport 252, anche in 4K HDR con Sky Q satellite

INTER-SHAKHTAR LIVE

Battere lo Shakhtar Donetsk nella gara di questa sera a San Siro – ore 21 su Sky Sport Uno (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 252 (satellite e internet), ). Anche in 4K HDR con Sky Q satellite – e sperare che Real Madrid e Borussia Moenchengladbach non finisca in parità. Doppia combinazione, questa, necessaria per approdare agli ottavi di finale di Champions League per l’Inter di Antonio Conte, chiamata a una sfida assolutamente da non fallire per non compromettere il cammino europeo.

Inter, provino per Barella

approfondimento

Conte: "Biscotto? Non siamo a un torneo da bar"

Fa la conta degli assenti, Antonio Conte. E le preoccupazioni principali riguardano il reparto di centrocampo, dove non potrà contare su Arturo Vidal e Radja Nainggolan. Senza contare le condizioni di Barella, che l'allenatore nerazzurro vuole valutare all'ultimo momento per non precludersi la possibilità di impiegarlo. Mediana dunque da rivoluzionare, ma salvo sorprese dal primo minuto dovrebbe toccare a Eriksen, che sarà schierato sul nel centrosinistra tra i 5 di centrocampo. Nel 3-5-2 che ha in mente Conte ci sarà spazio per Skriniar, De Vrij e Bastoni in difesa; a centrocampo – oltre al danese – maglia da titolare per Gagliardini e Brozovic, sugli esterni Hakimi a destra e Young sulla corsia opposta. In avanti, il tandem composto da Lautaro Martinez e l’insostituibile Lukaku.


INTER (3-5-2), la probabile formazione: Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Brozovic, Eriksen, Young; Lautaro, Lukaku. All. Conte

La probabile formazione dello Shakhtar

I principali per Luis Castro riguardano l’attacco, dove il favorito per il ruolo di punta centrale è Dentiho; alle sue spalle dovrebbero agire Tetê, Marlos e Taison. Attenzione però a Solomon, in gol contro il Real. A centrocampo spazio a Stepanenko e Kovalenko, mentre in difesa dovrebbe essere confermata la stessa linea a 4 che ha battuto la squadra di Zidane nel turno precedente di Champions.

 

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1), la probabile formazione: Pyatov; Dodô, Bondar, Vitao, Matvienko; Stepanenko, Kovalenko; Tetê, Marlos, Taison; Dentinho. All. Luis Castro

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche