Juve sconfitta dal Porto, Capello: "Mancata profondità. Ma manca un rigore netto". VIDEO

l'analisi

L'ex allenatore e l'ex capitano bianconero analizzano a Sky Sport la sconfitta bianconera nella gara contro il Porto: "Per un tempo è completamente mancata la profondità". Sul contatto Zaidu-Ronaldo: "Rigore netto"

Discorso qualificazione ancora apertissimo, ma la sconfitta per 2-1 contro il Porto ha lasciato tanta amarezza in casa bianconera. Non è stata una bella Juventus quella scesa in campo al Do Dragão nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, ma cosa è mancato alla formazione bianconera? "La squadra di Pirlo ha giocato un tempo senza mai attaccare la profondità, senza mai cercare un dribbling o una sovrapposizione ma facendo girare la palla davanti l'area di rigore. Questo ha aiutato in maniera incredibile il Porto", l’analisi di Fabio Capello negli studi di Sky Sport nel post gara. "Nel secondo tempo i bianconeri sono riusciti ad attaccare maggiormente la profondità e hanno così creato degli spazi, soprattutto grazie alla presenza davanti di Alvaro Morata", ha proseguito l’ex allenatore bianconero.

Del Piero: "Al ritorno sarà un'altra Juve"

vedi anche

Gli highlights di Porto-Juve

Pensiero simile quello di Alessandro Del Piero: "Spesso abbiamo parlato dell’importanza di Morata proprio in questo aspetto. Attaccare la profondità dà la possibilità alla squadra di avere più opzioni e crea pericoli alla linea difensiva avversaria, che invece ha dovuto preoccuarsi solo di occupare gli spazi giusti e continuare ad aggredire in avanti, visto che i giocatori della Juve – da Chiesa a Kulusevski – si abbassavano per prendere palla. Alla Juve è mancato l’attacco alla profondità. Ma sono convinto che al ritorno sarà un'altra Juve, sia dal punto di vista emotivo che dell'attenzione", ha aggiunto Del Piero.

Capello: "Contatto Zaidu-CR7? Rigore netto"

Juve che proprio negli ultimi secondi del tempo di recupero ha protestato per la mancata assegnazione di un calcio di rigore dopo il contatto in area tra Zaidu e Cristiano Ronaldo. "Il giocatore del Porto non riesce a frenare lo slancio e butta giù Ronaldo, a me sembra abbastanza chiaro", l’opinione di Costacurta. Sulla stessa linea di pensiero anche Fabio Capello e Paolo Condò: "Rigore netto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.