Manchester City-PSG, Guardiola: "Un traguardo storico che ricorderemo per sempre"

CHAMPIONS

L'allenatore del City analizza la qualificazione alla finale di Champions: "Noi senza attaccanti? L'importante è attaccare in tanti". Ed ancora: "PSG molto forte, per fortuna che non c'era Mbappé, siamo stati bravi a fare due gol in contropiede. Io sono diverso? Credo di essere migliorato con l'esperienza". Mahrez tiene i piedi per terra: "Siamo solo in finale"

C'è grandissima soddisfazione nelle parole di Pep Guardiola che analizza la vittoria sul PSG che porta per la prima volta nella sua storia in finale di Champions League il Manchester City: "Per noi è una serata storica, questo era un club che stazionava normalmente a metà classifica e in 10-12 anni ha investito tanto per arrivare a questo punto - dice - Ma non è solo una questione di soldi, ma se alla gente piace pensare così va bene. Per noi è un traguardo incredibile". 

"Per fortuna che non c'era Mbappé"

approfondimento

Storico Man City, PSG battuto 2-0: è in finale

Sulla gara dell'Etihad che nel primo tempo ha visto un PSG arrembante: "Anche oggi nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà perché riuscivano a giocarci alle spalle della linea di pressione - spiega - Per fortuna non c'era Mbappé. Nel secondo tempo siamo andati meglio, ci siamo stretti con i terzini. Abbiamo fatto due gol in contropiede contro una squadra che ogni anno vince il campionato in Francia, hanno eliminato il Barcellona e il Bayern Monaco".

"Gli attaccanti? Magari in finale li useremo"

Sul gioco del City senza attaccanti: "Non lo so neanche io come si fa a giocare così - spiega ancora - Ma penso che in area si debba arrivare con tanti giocatori e non già essere li, poi magari in finale li useremo e se perderemo diranno che avremo perso perché ha giocato un attaccante". La Premier a un passo e poi la finale di Istanbul: "Adesso lavoreremo fino alla finale, speriamo di vincere la prossima partica in campionato e conquistare la Premier per poi prepararci al meglio".

"Credo di essere migliorato con l'esperienza"

Il Guardiola di oggi è diverso? "Credo di essere migliorato perché l'esperienza fatta anche in Germania mi ha migliorato - conclude - Non posso chiedere di più per la mia carriera, quando ho iniziato non pensavo di poter fare quello che ho fatto. Però con il Barcellona o il Bayern era normale arrivare in finale, con il City è storico e ce lo ricorderemo per sempre".

Mahrez: "Siamo solo in finale"

E' stato il man of the match della serata dell'Etihad con la sua doppietta, l'uomo in più del City e di una qualificazione storica alla finale di Champions, Ryad Mahrez resta con i piedi per terra: "Non possiamo negare di essere felici perché abbiamo lavorato sodo per arrivare fino a qui e abbiamo fatto la differenza - dice - E’ stata una stagione molto buona ma ora dobbiamo continuare perché siamo in finale e quella sarà la partita più importante. Chelsea o Real? Non lo so sono due squadre molto forti, ci godremo la vittoria e poi guarderemo la partita".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche