Basaksehir-Fiorentina, Italiano: "Siamo fragili e non reagiamo. Sono preoccupato"

fiorentina

L’allenatore della Viola parla al termine del match perso per 3-0 contro il Basaksehir: "Non riesco a capire perché ci sgretoliamo alla prima difficoltà, eravamo partiti bene. Mi sto rendendo conto che in Europa è tutto più difficile, non riusciamo ad accenderci e a trovare gli episodi giusti"

BASAKSEHIR-FIORENTINA 3-0 

“Non mi aspettavo un secondo tempo così, non riesco a capire perché alle prime difficoltà ci sgretoliamo”. Queste le parole di Vincenzo Italiano al termine del match di Conference League perso per 3-0 ad Istanbul contro il Basaksehir. “Siamo fragili e non riusciamo a reagire, questo mi dispiace perché eravamo partiti oggi con un obiettivo diverso che era quello di reagire”, dice Italiano. 

“In Europa è davvero difficile”

vedi anche

Fiorentina ko a Istanbul: vince il Basaksehir 3-0

“Dopo un primo tempo discreto, il 3-0 è troppo”, dice Italiano che però aggiunge: “Gli avversari sono tosti e mi sto rendendo conto che in Europa è davvero difficile”. Inoltre, conferma l’allenatore, “I risultati che non arrivano non aiutano a livello mentale e di autostima, questa è stata anche la differenza oggi in campo. Noi proviamo a reagire ma non ci stiamo riuscendo. Non riusciamo a trovare episodi, giocate o qualcosa che ci possa accendere.

“Sono preoccupato”

Sulla partita: “Prima del gol non avevamo fatto malissimo ma abbiamo regalato prima il calcio d’angolo e poi un altro errore evitabile nel secondo gol. Sono preoccupato, ma lo sono sempre perché so che gli avversari si preparano per metterti in difficoltà e noi non troviamo quel guizzo che può cambiare il corso delle partite".