Caricamento in corso...
17 gennaio 2017

Pioli: "Era chiusa... Gagliardini sembra Tardelli"

print-icon
pioli_inter (LaPresse)

Stefano Pioli, allenatore dell'Inter (LaPresse)

I nerazzurri vincono ai supplementari e si preparano a sfidare ai quarti la vincente di Lazio-Genoa. Decide un gol di Candreva che regala il passaggio di turno alla squadra e allunga a sette la striscia di vittorie dei suoi in tutte le competizioni. Queste le parole dell'allenatore dopo il fischio finale

Ci sono voluti 120 minuti di partita per determinare chi tra Inter e Bologna dovesse andare a giocare i quarti di finale di Coppa Italia. Alla fine ad avere la meglio è stata la squadra di Pioli, che al 98' trova la rete decisiva di Candreva che consegna così la vittoria alla formazione milanese con il risultato finale di 3-2. Soddisfatto per il risultato raggiunto l'allenatore, che nel post partita ha commentato così il risultato e la gara dei suoi.

Sulla partita -
"E' stata una partita bella con tantissime occasioni per entrambe le squadre, noi avevamo in mano la partita ma la loro rimonta è la dimostrazione che con un attimo di distrazione anche una gara già chiusa può essere riaperta. La squadra comunque ha continuato a giocare e a creare e per questo sono soddisfatto. Dobbiamo continuare a fare un gol in più degli altri e ci sono situazioni sulle quali bisogna ancora migliorare; gli avversari ci possono sorprendere e possiamo evitarlo. Ora dobbiamo tornare a pensare al campionato perché il Palermo si giocherà la partita della vita e dovremmo essere concentrati per migliorare ancora la nostra classifica".

Su Gagliardini - E ancora: "Gagliardini è un centrocampista completo ha senso della posizione e sa farsi trovare smarcato; io gli chiedo di verticalizzare molto e accompagnare entrambe le fasi. Lo sta facendo ed ha tutte le qualità per diventare un grande centrocampista completo. Anche Kondogbia ha fatto un'ottima prestazione così come Brozovic prima della squalifica. Vogliamo dare diverse soluzioni alla manovra, cercando di essere più verticali possibili. Roberto si è inserito subito bene. Se è già pronto per la Nazionale? Queste non sono scelte che spettano a me, mi ha dimostrato che sicuramente è un giocatore con grande potenziale e sono sicuro che il commissario tecnico farà le scelte migliori. A chi somiglia dei grandi del passato? Io credo che possa somigliare a Tardelli per il senso della posizione e la voglia di attaccare gli spazi; è difficile trovare dei giocatori che si possano somigliare tanto, lui sta facendo il suo percorso, è ancora giovane, è il nostro presente e sicuramente sarà molto importante nel nostro futuro".

Su Gabigol -
"L'ultimo Inter-Bologna in Coppa Italia era stato anche allora molto equilibrato, questa sera abbiamo tirato molto di più in porta noi. Gabigol è cresciuto tanto negli ultimi due mesi, lavora molto quotidianamente e stasera ha disputato una buona partita. Ha qualità ed era un po' che non giocava con continuità. Per questo sono soddisfatto, si è fatto trovare pronto e può ancora crescere. Sicuramente sarà utile".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky