28 novembre 2017

Cagliari, Diego Lopez: "Chiediamo scusa ai tifosi"

print-icon
diego_lopez_getty

Diego Lopez, allenatore del Cagliari (Getty)

L'allenatore rossoblù dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia: "Sconfitta che brucia, ha fatto dei cambi di formazione perché era giusto farli ma purtroppo quando non scendi in campo per tanto tempo ti può capitare di non essere all’altezza in una partita così"

Termina a sorpresa l'avventura del Cagliari di Diego Lopez in Coppa Italia, la formazione rossoblù è stata sconfitta ed eliminata dal Pordenone capace di imporsi con il risultato di 2-1 sull’avversario. Alla Sardegna Arena inutile la rete di Dessena a pareggiare il momentaneo svantaggio, i gol di Maza e Bassoli consegnano il successo ai neroverdi che avanzano così al turno successivo - che li vedrà affrontare l'Inter a San Siro. Non ha dunque dato le risposte attese la formazione schierata dall'allenatore uruguaiano, che ieri in conferenza stampa aveva anticipato l'intenzione di schierare quei giocatori che avevano trovato meno spazio. Dopo la sconfitta casalinga lo stesso Diego Lopez si è presentato in conferenza stampa per analizzare i motivi del ko e non solo. Queste le sue parole.

"Ho fatto questi cambi di formazione perché era giusto farli - ha iniziato a spiegare l’allenatore - i ragazzi che hanno giocato meno in campionato stavano tenendo sempre alta la tensione ma purtroppo quando non scendi in campo per tanto tempo ti può capitare di non essere all’altezza in una partita così, secca. Abbiamo perso contro una squadra che fa un’altra categoria e per questo motivo a tutti noi brucia ancora di più e dobbiamo chiedere scusa a tutti i nostri tifosi. Dobbiamo stare più attenti e dobbiamo sempre giocare compatti e corti, altrimenti soffriamo come è successo oggi. Già da domani torneremo a lavorare in vista della trasferta di Bologna perché quella di domenica sarà una gara importante. Sul risultato di 1-1 Dessena ha fatto un bel taglio ed è riuscito a fare gol, poi però siamo stati poco lucidi davanti e non siamo riusciti a concretizzare. Van der Wiel? Deve continuare a lavorare e migliorare ancora e deve ritrovare la sua forma migliore. Melchiorre, inoltre, viene da un infortunio grave e ci vorrà ancora del tempo per vederlo al massimo della sua condizione. Oggi ha giocato 60-70 minuti, ma deve migliorare ancora fisicamente e mentalmente", ha concluso l’allenatore.

Serie A 2017/2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Salernitana, via Bollini: accordo con Colantuono

Milik, controllo positivo. E Sarri lo aspetta

Lazio-Torino: tutte le quote

Condò e la sparizione di Dybala: "La fidanzata..."

Spalletti: "Pordenone? Sarà super motivato"

Volvo Ocean Race: via alla terza tappa

Clippers-Wizards, un finale che ha fatto discutere

Malagò: "Prendo atto della proroga per Tavecchio"

E. League, come giocano le rivali delle italiane

Sorteggi EL: entusiasmo Atalanta, Lazio pronta

United-City: com'è andato il derby di Manchester

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI