Bari fuori dalla Coppa Italia. Grosso: "Un peccato uscire così"

Coppa Italia
grosso_getty

L'allenatore biancorosso soddisfatto ma dispiaciuto a fine gara: "Volevamo passare il turno, peccato per qualche errore di troppo nel finale. Ora guardiamo avanti". Segnali buoni da chi ha giocato meno in stagione: "Potranno fare bene in futuro"

Il Bari crolla proprio nel finale: a passare il turno in Coppa Italia è il Sassuolo, grazie a un gol di Politano segnato al 93’. Nonostante il discreto turnover, i biancorossi hanno tenuto per gran parte del match botta ai neroverdi, mostrando i muscoli della prima della classe in Serie B. Amareggiato ma soddisfatto Fabio Grosso al termine della partita del Mapei Stadium di Reggio Emilia: “È un peccato aver perso, ci siamo sfilacciati alla fine, abbiamo concesso troppo negli ultimi minuti. Potevamo portarla a casa, ma alla fine siamo stati puniti. Però noi abbiamo fatto una buona gara. Contro il Sassuolo volevamo fare bene, c'erano giocatori che non hanno molto giocato e per loro era una possibilità. Dispiace”. Una partita che poteva finire diversamente: “Negli ultimi minuti abbiamo sprecato qualche occasione da gol. Abbiamo creato le opportunità per portarla a casa. Di fronte avevamo una squadra di grande livello, complimenti a loro e a Iachini. Ci siamo difesi bene. Avremmo meritato i supplementari. Archiviamo questa pagina e andiamo avanti”.

"Ottime indicazioni da chi ha giocato meno"

Sulla prova del collettivo, questo il commento di Grosso dopo il 90’: “Tutti i ragazzi scesi in campo hanno fatto il massimo. Hanno affrontato la gara nel modo giusto. Abbiamo un percorso lungo davanti a noi. Oggi quelli che hanno avuto poco spazio in campionato hanno mostrato di avere grandi qualità e sicuramente si ritaglieranno il loro spazio anche in Serie B. Ho avuto un grandissimo segnale da parte di tutti, hanno qualità e potranno fare bene in futuro. Ci sono state delle ottime indicazioni che mi serviranno” Galano e Floro Flores in panchina: “Non esiste un Bari uno e Bari due. Qui ci sono tutti  giocatori di livello importante. Volevamo provare a passare il turno, peccato aver ceduto nel finale”. Una battuta finale sull’errore di Diakite: “Posso dire che è stata una disattenzione. In tutte le partite però ci sono errori più o meno gravi. Può capitare e non dobbiamo farne un dramma”, ha concluso l’ex allenatore della Primavera della Juventus.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche