Udinese, i convocati di Oddo per la sfida di Coppa Italia contro il Napoli

Coppa Italia

L'allenatore dell'Udinese ha convocato 23 giocatori per la sfida degli ottavi di Coppa Italia, che metterà di fronte i bianconeri al Napoli di Sarri

Archiviata la splendida vittoria ottenuta a San Siro contro l’Inter, l’Udinese adesso si prepara per gli ottavi di Coppa Italia, dove affronterà il Napoli. Un match affascinante che Oddo ha tutte le intenzioni di giocarsi al massimo delle proprie risorse, provando a centrare l’ennesimo colpaccio. Questi i convocati dell’allenatore bianconero in vista del match con gli azzurri: "PORTIERI: Bizzarri, Borsellini, Scuffet; DIFENSORI: Alì Adnan, Bochniewicz, Caiazza, Danilo, Nuytinck, Stryger Larsen, Pezzella, Widmer; CENTROCAMPISTI: Balic, Barak, Behrami, De Paul, Hallfredsson, Ingelsson, Jankto; ATTACCANTI: Bajic, Ewandro, Lasagna, Maxi Lopez, Matos".

Le parole di Oddo

Una partita che stuzzica la fantasia di Oddo, convinto di poter mettere in difficoltà anche il Napoli: "L’abbiamo preparata questa mattina, c’è stato poco tempo, ma in questo clima di entusiasmo è tutto più facile. I ragazzi hanno voglia di scendere subito in campo forti della gioia per la vittoria di sabato e in questo contesto tutto diventa più semplice. Veniamo da un periodo in cui tanti giocatori hanno speso energie e quindi hanno bisogno di recuperare. Una cosa è certa: chi scenderà in campo lo farà per cogliere un’opportunità importante. Scuffet gioca sicuramente, mentre posso dire che in difesa saranno riconfermati due elementi su tre rispetto a chi ha giocato sabato. Spero di aver trasmesso il mio carattere ai miei giocatori. Se loro capiscono l’importanza di questa gara io non freno il loro entusiasmo, sempre che questo non porti a un’euforia dannosa. L’entusiasmo serve perché mancava prima del mio arrivo. Se siamo stati bravi a crearlo guai a toglierlo, l’importante è che i ragazzi capiscano che questo entusiasmo non deve diventare un’arma di ritorsione utilizzandolo per fare voli pindarici che possono essere controproducenti. Il nostro unico obiettivo deve rimanere quello di dare il tutto per tutto domenica dopo domenica rimanendo con i piedi ben saldi per terra. Bajic si sta allenando bene. Lui e tutti gli altri sanno di essere importanti e che il fatto di essere schierati in campo dipende da loro e non da me. Noi non sottovalutiamo l’impegno di coppa Italia, l’obiettivo rimane quello di passare il turno, poi se il Napoli sarà più forte di noi pazienza. Con due partite alla settimana devo cercare di gestire al meglio la rosa che ho a disposizione".

I più letti