Coppa Italia, Napoli-Udinese 1-0: Insigne entra e segna. GOL e HIGHLIGHTS

Coppa Italia

Dopo un primo tempo senza reti, l'ottavo di finale di Coppa Italia tra Napoli e Udinese viene sbloccato al 71' da Insigne, entrato nella ripresa al posto di Giaccherini. La sfidante ai quarti sarà la vincente tra Sassuolo e Atalanta

CLICCA QUI PER RIVIVERE NAPOLI-UDINESE

POST PARTITA: SARRI - ODDO

NAPOLI-UDINESE 1-0

71' Insigne

È il Napoli la quinta squadra ad iscriversi ai quarti di finale di Coppa Italia. L’ottavo giocato al San Paolo contro l'Udinese ha premiato la squadra di Sarri, che nella ripresa ha fatto ricorso a tre titolarissimi che aveva risparmiato per sbloccare una partita equilibrata e senza grandi occasioni da gol. A risolvere il match è stato Insigne, con un diagonale mancino imprendibile per Scuffet.

Il turn-over di Sarri

Se l’impiego di Sepe in porta e quello di Rog a centrocampo erano certezze della vigilia, stupisce vedere Giaccherini in campo dal 1’: terza partita da titolare da quando è a Napoli. La Pulce di Talla figura al posto di Insigne nel tridente completato da Ounas e Callejon, con lo spagnolo nell’inedito ruolo di centravanti. In difesa, invece, il forfait dell’ultimo minuto di Chiriches favorisce Maksimovic, schierato al fianco di Koulibaly. Il senegalese, in pratica, è uno dei 4 titolarissimi assieme a Hysaj, Jorginho e Callejon.

Anche Oddo sperimenta

Entrambe le contendenti arrivavano da un successo in campionato. I friulani hanno vinto a San Siro contro l’Inter (3-1), mettendo a segno il terzo successo consecutivo in Serie A. Il Napoli ha invece battuto il Torino in trasferta (3-1), ritrovando i tre punti che gli erano sfuggiti nelle due gare precedenti. Le due formazioni si sono già scontate a Udine in campionato: anche in quel caso il match era terminato con una vittoria del Napoli. In questa occasione Oddo manda in campo dal 1' Bochniewicsz, Balic, Hallfredsson, Matos e Bajic, dando respiro ad Ali Adnan, Widmer, De Paul, Barak, Maxi Lopez e Lasagna. 
Nel primo tempo sono pochi gli spunti validi, i meccanismi non sono oliati né da una parte né dall'altra: non può essere altrimenti, visto l'alto numero di riserve abituate a giocare insieme soltanto in allenamento.

Due grosse occasioni per Callejon

Un'occasione per tempo per Callejon non basta alla squadra di Sarri, che invece trova il match winner in Insigne. Entrato al 58' per Giaccherini, fa le prove del gol alla prima palla toccata e poi punisce Scuffet con un diagonale ben angolato. Il Napoli vince con una fiammata del suo uomo più in forma, un gol in contropiede per una palla persa a centrocampo da De Paul. Ancora a secco, invece, Dries Mertens, che ha avuto poco più di mezz'ora di tempo per sbloccarsi, senza però riuscire a incidere.

Ci pensa Lorenzito, Napoli ai quarti

La squadra di Sarri interrompe così il cammino dell’Udinese in Coppa Italia. L'imbattibilità di Sepe fa notizia perché i friulani avevano sia segnato che subito gol in tutte le ultime nove partite disputate in Coppa Italia. Il Napoli, invece, che aveva vinto tutte le ultime tre partite casalinghe di Coppa Italia, infila la quarta e sfiderà la vincente dell'ottavo di finale tra Atalanta e Sassuolo.

Il tabellino

Napoli (4-3-3): Sepe; Maggio, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Zielinski, Jorginho, Rog; Ounas (76' Allan), Callejon (58' Mertens), Giaccherini (58' Insigne).
All. Sarri

Udinese (3-5-2): Scuffet; Nuytinck, Danilo, Bochniewicz; Stryger, Balic, Hallfredsson, Jankto (46' De Paul), Pezzella (70' Widmer); Matos (79' Lasagna), Bajic.
All. Oddo

I più letti