Milan-Lazio, Gattuso: "Vogliamo spettacolo, io e Inzaghi entreremo in campo abbracciati"

Coppa Italia

Così l'allenatore rossonero in vista della sfida: "Spero che la gara sia uno spot per il nostro calcio, io e Inzaghi entreremo abbracciati. La finale dell'anno scorso è alle spalle, raggiungerne un'altra sarebbe bello"

MILAN-LAZIO LIVE

Milan e Lazio con la guardia alta, in palio la finale di Coppa Italia: "Spero sia uno spot per il calcio italiano". Parola di Gattuso, allenatore rossonero, che dopo aver pareggiato per 1-1 contro il Parma in campionato vuole riscattarsi subito, raggiungendo la sua seconda finale di Coppa in due stagioni (l'anno scorso ha perso 4-0 contro la Juventus dopo aver eliminato proprio i biancocelesti in semifinale). I due club si giocano tutto. 

"Io e Inzaghi entreremo in campo abbracciati"

L'andata si è conclusa 0-0, in campionato il Milan non ha mai perso (1-1 a Roma, vittoria dei rossoneri a San Siro grazie al rigore di Kessiè). Ora la Coppa, queste le parole di Gattuso a Milan Tv: "La finale dell'anno scorso è passata ormai, all'andata abbiamo fatto fatica. Le partite contro la Lazio sono sempre tiratissime, bisogna giocarcela, partiamo dallo 0-0 dalla gara d'andata all'Olimpico. Come siamo stanchi noi, lo sono anche le altre". 

Continua Gattuso: "Spero che domani sia uno spot per il calcio italiano, dobbiamo farci trovare pronti con l'educazione e con il rispetto, lasciando da parte le polemiche. Vogliamo vedere uno spettacolo. Dobbiamo pensare solo al campo". Un commento anche sull'allenatore avversario: "Con Simone Inzaghi c'è una grande amicizi da tanti anni, ci saluteremo prima della partita.  Faremo di tutto per comportarci bene, entreremo in campo abbracciati. Giocare in casa può essere decisivo, ci sono 56mila spettatori, è molto importante. Centrare una nuova finale sarebbe molto fondamentale per la nostra stagione". Un commento sull'1-1 contro il Parma: "Non mi è piaciuto il primo tempo, ormai non è più un problema di moduli ma di come affrontiamo le partite". Su Paquetà, reduce da uno stop: "Viene da un infortunio, però ci sta che possa partire dall'inizio. Devo valutare questi aspetti. La Lazio abbina tecnica e velocità, dobbiamo far di tutto per non subire gol, serve continuità di gioco, non dobbiamo regalare nulla perché le reti in trasferta valgono doppie. Voglio vedere una squadra rabbiosa che ha voglia di soffrire". 

"Newcastle? Voci infondate"

Gattuso ha parlato anche di Jorge Mendes e delle indiscrezioni riguardanti un suo trasferimento in Inghilterra, sulla panchina del Newcastle in Premier League: "Con Mendes ci vediamo spesso, mi piace la buona cucina e parlare di calcio. Newcastle? Voci infondate. Ripeto - ha detto su Rai Sport - con Mendes c'è solo una grande amicizia”. 

I più letti