Atalanta-Lazio, Percassi: "Mani Bastos? Clamoroso, rigore e rosso. Gara sarebbe cambiata"

Coppa Italia

La protesta del presidente nerazzurro: "Episodio clamoroso, era rigore ed espulsione e questo avrebbe cambiato la partita. Non ci sono dubbi, abbiamo visto e rivisto le immagini"

MANI BASTOS, IL PARERE DI NICCHI

L'ATTACCO DI GASPERINI

ATALANTA-LAZIO, ANALISI TATTICA DELLA FINALE DI COPPA ITALIA

LAZIO, LA COPPA ITALIA È TUA 2-0 ALL'ATALANTA

È sfumato in finale il sogno dell'Atalanta di portare a casa la Coppa Italia. La squadra di Gasperini ha perso per 2-0 contro la Lazio, punita dalle reti di Milinkovic-Savic e Correa. Ma i nerazzurri protestano per un calcio di rigore non concesso nel corso del primo tempo per un fallo di mano in area di Bastos su un tiro di De Roon. Tra l'altro il difensore biancoceleste era già ammonito, per cui eventualmente ci sarebbero stati anche gli estremi per un cartellino rosso. Alla protesta si è unito anche Antonio Percassi: "È stato un episodio clamoroso, era rigore ed espulsione e questo avrebbe cambiato la partita – ha dichiarato il presidente dell'Atalanta – Non ci sono dubbi, abbiamo visto e rivisto le immagini". Resta la magra consolazione dell'ondata dei tifosi nerazzurri arrivati a Roma per sostenere la squadra di Gasperini: "Sono stati fantastici, in 22 mila sono arrivati all'Olimpico per sostenerci. Una cosa mai vista", ha concluso Percassi.

Nicchi: "Episodio che nessuno ha visto"

Sull'episodio del fallo di mano di Bastos, si è espresso anche Nicchi: "Non sono tenuto ad alimentare polemiche, c'è stato un episodio che tutti hanno rivisto dopo la partita perché allo stadio non l'ha visto nessuno. Adesso lo valuterà il designatore e deciderà se poteva essere giudicato in modo diverso o no", le parole del presidente dell’Associazione italiana arbitri.

I più letti