Lite Agnelli-Conte in Juventus-Inter di Coppa Italia: ecco cosa rischiano

gli scenari
Lorenzo Fontani

Lorenzo Fontani

©Getty

Le scintille fra Agnelli e Conte potrebbero avere un seguito da un punto di vista disciplinare. E' attesa per giovedì la pronuncia del giudice sportivo, basata sul referto dell'arbitro Mariani. Ecco tutti i possibili passaggi della giustizia sportiva

INTER-LAZIO LIVE

Bisognerà aspettare il giudice sportivo della Coppa Italia per sapere se le scintille tra Conte e Agnelli avranno conseguenze disciplinari immediate. Se gli arbitri o gli ispettori della Procura avranno refertato qualcosa potrebbero arrivare subito sanzioni, altrimenti, come per il caso Ibra-Lukaku, la Procura stessa potrebbe aprire una inchiesta.

Le possibili sanzioni

leggi anche

La ricostruzione della lite fra Conte e Agnelli

L'ipotesi di violazione in questo caso non riguarderebbe l'articolo 28 del codice di giustizia sportiva, quello che punisce i comportamenti discriminatori, ma il 39, che disciplina la condotta gravemente antisportiva, o eventualmente il 4, generico sui principi di lealtà, correttezza e probità. Infrazioni che aprono a un ventaglio di sanzioni amplissimo, dalla semplice ammonizione fino alla squalifica a tempo. Vedremo.

Il precedente

Ce ne è uno in questo campionato: alcune settimane fa Nedved e Paratici furono inibiti per offese all'arbitro dalla tribuna, sentiti nel silenzio. Se invece a referto non dovesse esser registrato nulla, potrebbe intervenire la procura Figc.

Ibra-Lukaku, le ultime

vedi anche

Le immagini dello scontro Ibra-Lukaku

Intanto, anche la vicenda Ibra-Lukaku potrebbe essere derubricata da possibile condotta discriminatoria alle altre due meno gravi: entro una settimana l'inchiesta della Procura dovrebbe chiudersi, con l'archiviazione o il deferimento al Tribunale Federale. Anche in quest'ultimo caso però il processo potrebbe essere evitato con un patteggiamento, che permetterebbe di dimezzare la pena rispetto a quella prevista dal codice.

Il silenzio degli stadi

Di certo, l'eccezionalità della situazione, con gli stadi deserti, pone il tema del margine di intervento della Procura Federale: perché una volta accertato che qualcosa di rilevante non è stato visto e punito in campo, praticamente non c'è limite di indagine. E una volta creati i precedenti non sarà semplice astenersi dall'intervenire in tutti i casi simili.

A sinistra il gesto di Conte a fine primo tempo, a destra la furia di Agnelli a fine partita
A sinistra il gesto di Conte a fine primo tempo, a destra la furia di Agnelli a fine partita

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche