Agnelli e Conte, tensione in Juve-Inter: gestaccio dell'allenatore, insulti del presidente

la ricostruzione

La ricostruzione di cosa è successo fra l'allenatore interista e il presidente juventino durante il ritorno della semifinale di Coppa Italia. Il gestasccio di Conte ai dirigenti bianconeri al termine di un primo tempo durante il quale era stato spesso insultato e punzecchiato; la pesante replica a fine gara da parte del numero uno bianconero. Il tutto alla presenza del quarto uomo

INTER-LAZIO LIVE - COSA RISCHIANO CONTE E AGNELLI: GLI SCENARI

Juventus-Inter, semifinale di ritorno di Coppa Italia, termina 0-0. A raggiungere la finale sono i bianconeri dopo la vittoria per 2-1 nell'andata di San Siro, ma la partita non si esaurisce al triplice fischio dell'arbitro Mariani, anzi. La sfida vive diversi momenti di tensione fra Conte e la dirigenza bianconera, amplificati dal silenzio dello stadio

La ricostruzione

gli scenari

Agnelli-Conte, cosa rischiano. E su Ibra-Lukaku...

I primi screzi sono cominciati durante il primo tempo, in particolare dopo le proteste di Conte per il rigore richiesto su Lautaro. Da lì sono cominciati i battibecchi fra l'allenatore dell'Inter, il gruppo Juve in tribuna, alcuni in panchina e anche dei giocatori juventini in campo. Alla fine del primo tempo, come si vede dalle immagini, Conte prima di avvicina al quarto uomo Chiffi per testimoniragli il trattamento ricevuto e poi rivolge un gestaccio (dito medio) presumibilmente all'indirizzo della dirigenza bianconera. La tensione è altissima e volano parole grosse anche fra Paratici e Oriali. Nella ripresa, riprende la gara sia in campo che tra spalti e panchina. La partita resta spigolosa, la Juve va vicina al gol ma trova di fronte un grande Handanovic, l'Inter ci prova nel finale senza però riuscire a fare gol (una rete nerazzurra allo Stadium manca addirittura dal 2015) e lo 0-0 chiude il discorso semifinale, consegnando la prima finale conquistata sul campo a Pirlo (quella di Supercoppa era un'eredità dello scudetto vinto da Sarri). E proprio dopo il fischio finale ecco il secondo atto, o meglio misfatto, della serata. Agnelli - che c’era nel caos dell’intervallo, aveva visto tutto e già risposto - esulta di rabbia, lascia la tribuna visibilmente infastidito e viene pescato dalle telecamere mentre rivolge al suo ex allenatore una serie di insulti, facendo un chiaro riferimento al gesto dell'intervallo. La zuffa tra i due gruppi prosegue nello spogliatoio, dove la tensione si alza ancora, fino a nuovi insulti a distanza tra Conte e Agnelli. Il tutto alla presenza del quarto uomo.

Conte dopo la partita: "Serve avere più rispetto

Dopo la partita, Antonio Conte ha così replicato - al microfono di Rai Sport - sull'episodio che lo avrebbe visto protagonista dello scontro verbale con Andrea Agnelli: "Bisognerebbe dire la verità essere più educati, avere più rispetto e sportività. Il quarto uomo penso abbia visto quello che è successo per tutta la partita".

L'immagine di Conte che fa il dito medio all'intervallo
Agnelli risponde a fine gara insultando Conte mentre lascia la tribuna