Inter, Perisic polemico sul rinnovo: "Con i giocatori importanti non si aspetta l'ultimo"

INTER
©Getty

Il croato, decisivo nella finale di Coppa Italia contro la Juventus (4-2), ha risposto in modo polemico alla domanda sul rinnovo (va in scadenza a fine giugno): "Con i giocatori importanti non si parla alla fine. Dovete sapere anche questo...". Poi suona la carica per le ultime due partite di campionato: "Dobbiamo vincere e aspettare. Nel calcio può succedere di tutto"

PERISIC E IL RINNOVO: COME STANNO LE COSEJUVENTUS-INTER 2-4 d.t.s., HIGHLIGHTS

L'Inter vince l'ottava Coppa Italia della sua storia e il grande protagonista della serata è stato Ivan Perisic, che con una doppietta ha portato il risultato sul definitivo 4-2. Intervistato a fine match ai microfoni di Mediaset, il croato ha commentato così la sua prestazione: "Ci ho sempre creduto, anche quando eravamo sotto. Per dieci/quindici minuti abbiamo un po' perso la testa, ma poi penso che abbiamo reagito bene: la vittoria è meritata". Ma alla domanda sul suo futuro (il suo contratto scade a fine giugno), Perisic ha dato una risposta dai toni un po' polemici: "Rinnovo? Non lo so. Però con i giocatori importanti non si aspetta l'ultimo momento". 

"Ora vinciamo le ultime due finali e aspettiamo"

leggi anche

Coppa Italia, l’albo d’oro della competizione

Perisic ha anche parlato della sua figura di leader all'interno dello spogliatoio nerazzurro: "Sì, mi sento sempre un leader. Quando la squadra gioca così è anche più facile esserlo". Ora l'Inter dovrà mettere la testa sulle ultime due partite di campionato, con la lotta scudetto ancora aperta. Il croato ha suonato la carica: "Dobbiamo continuare così. Ci sono due finali, dobbiamo dare tutto, vincere e aspettare perché tutto è possibile nel calcio".