23 febbraio 2017

Villarreal, speranza di rimonta: squadra dal Papa

print-icon
Villarreal - Villarreal

Il Villarreal esulta dopo un gol (Getty)

Il "Submarino" è stato ricevuto da papa Francesco in Vaticano prima della partita con la Roma. Queste le sue parole: "Quando si gioca a calcio bisogna educare e trasmettere valori. Molte persone, soprattutto giovani, vi ammirano e vi guardano, dovrebbe motivarvi a dare il meglio voi stessi"

"Rimonta quasi impossibile, ma ci crediamo". Nonostante i 4 gol presi all'andata, il Villarreal non vuole arrendersi. Insomma, vuole provarci. Tripletta di Dzeko e gol di Emerson all'Estadio de la Ceramica, ora all'Olimpico per provare l'impresa della "remuntada". Ore 19, tutto pronto. E prima della sfida di Europa League l'intera squadra del "Submarino Amarillo" è stata ricevuta in Vaticano da papa Francesco. Raccomandazioni, tanta umiltà, un bel discorso da parte sua: " Questa memoria ci fa bene, ma non per sentirsi superiori quanto per essere consapevoli del fatto che siamo parte di una grande squadra che ha cominciato a formarsi gia' per tempo. Sentire in questo modo ci aiuta a crescere come persone,perche' il nostro 'gioco' - ha osservato - non e' solo nostro, ma anche quello degli altri, che in qualche modo sono parte della nostra vita". Per il Papa, poi, saper dire grazie "è uno degli elementi centrali del gioco del calcio". Un pensiero anche ai tifosi, pronti ad incoraggiare i giocatori in ogni singola partita. Anche dopo un 4-0 in casa: "Quando si gioca a calcio bisogna allo stesso tempo educare e trasmettere valori. Molte persone, soprattutto giovani, vi ammirano e vi guardano. Questa è una responsabilità e dovrebbe motivarvi a dare il meglio voi stessi".

Roma, occasione per chi ha avuto meno spazio - Dzeko e Salah partiranno dalla panchina, ma Spalletti può contare "su riserve di qualità". "I miei s'impegnano e qualcosa verrà cambiato se però gente come Vermaelen, Jesus o Paredes si vogliono chiamare riserve, allora giocano loro ma ci vuole fantasia. Abbiamo El Shaarawy, Mario Rui che purtroppo ha avuto poco spazio ma quando l'ho fatto giocare ha fatto vedere che ci si può fidare anche perché per come sta giocando Emerson come faccio a farlo giocare al posto suo?". Continua Spalletti: "È chiaro che questo sia un periodo abbastanza particolare perché si affrontano partite importanti in Europa e in campionato, sono ravvicinate e qua sta la differenza. Anche Juve e Roma potrebbero avere problemi e tutto dipenderà dai risultati che fanno la differenza. Come noi, anche la Juve può passare questo periodo indolore, esistono avversari forti. Il capitano dal primo minuto: "Francesco gioca sì, mentre su Gerson il discorso è ampio. Ha mostrato di avere delle qualità ma l'ho fatto giocare poco, bisogna vedere. Non garantisco che parta dall'inizio".

EUROPA LEAGUE - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky