Mangia: "Sorteggio? Ero sicuro di un'italiana, ora giochiamocela"

Europa League

Le parole dell'allenatore alla vigilia della sfida col Milan: "Chiamerò Sacchi prima della partita. Sarà un grande appuntamento per noi, i tifosi e la città. Vincere sarebbe una soddisfazione". E Rossi: "Emozione particolare"

Dalle 19.30 la diretta su Sky Sport 1 HD e alle 20 il fischio d'inizio

Sfida particolare per il Craiova di Devis Mangia, pronto a giocare contro il Milan per il terzo turno preliminare di Europa League (in diretta su Sky Sport 1 HD). Queste le sue parole in conferenza stampa: "Non abbiamo nulla da perdere, giochiamocela". Sul sorteggio: "Ogni minuto che passava mancavano sempre meno squadre, e così ti fai una risata: scherzando, già in ritiro avevo detto "Normale, c'è una squadra italiana e la prendiamo di sicuro". 

"Non abbiamo nulla da perdere"

"E' un grande evento per tutti, società, città e tifosi. Sicuramente sarà una partita molto difficile per noi - assicura Mangia - ma ci giocheremo le nostre chances. Non so come andrà la partita, altrimenti sarebbe semplice, ma è sbagliato ragionare su certi tipi di risultati: dobbiamo andare in campo al massimo delle nostre possibilità, poi vedremo cosa sarà successo. So l'idea di gioco del Milan e l'abbiamo studiata: ho avuto modo di vedere l'anno scorso tante partite, ma quest'anno il Milan è diverso dagli altri anni. Sacchi? Non ci siamo sentiti, magari lo chiamerò stasera prima della partita. Il Milan ritorna in Europa dopo alcune stagioni, in Italia c'è grande attesa e sicuramente giocheranno con la miglior formazione possibile. Dobbiamo solo pensare alla partita di domani, non ragionare su altre cose: dobbiamo andare in campo e mettere le nostre qualità, il Milan è una grandissima squadra".

Fausto Rossi: "Ho ricevuto tanti messaggi su Bonucci"

Da Mangia a Rossi, sfida in Romania con un po' d'Italia. Queste le parole dell'ex centrocampista della Juventus: "Essendo italiano, giocare contro il Milan è sempre particolare, ritornare in Europa deve essere un incentivo, siamo motivati per fare bella figura, giocare in Europa non accade tutti i giorni. Ho avuto la fortuna di giocare a livello internazionale. Il Milan è una grandissima squadra, a tutti piacerebbe giocare con i rossoneri, domani però li affronteremo al meglio. Sono contento che giocheremo davanti a tanti tifosi, mi scuso con gli amici a cui non ho preso il biglietto. Ho massimo rispetto per il Milan perchè per me è il più grande club italiano ed ha un grande fascino, sin da quando ero bambino, ma sarà comunque una partita come le altre. Messaggi dall'Italia? Ne ho ricevuti tanti, ma è normale. I messaggi più particolari che sono arrivati, da ex juventino, li ho ricevuti su Bonucci". Qualche saluto a vecchie conoscenze di Rossi: "Di solito in Italia prima delle partite non si parla mai - ammette - normale che poi prima della partita ci si saluterà".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche