18 agosto 2017

Milan-Shkendija: il discorso di Bonucci alla squadra è da brividi

print-icon
bon

Leonardo Bonucci con Andrea Conti (Getty)

Il nuovo capitano rossonero ha caricato i compagni con un discorso motivazionale che ha preceduto il netto successo del Milan sullo Shkendija, nel playoff di andata che ha ipotecato la partecipazione della squadra di Montella all'Europa League

MilanTV ha pubblicato sul proprio profilo Twitter un estratto del pre-partita di Milan-Shkendija, debutto da capitano in una partita ufficiale per Leonardo Bonucci. Il difensore acquistato dalla Juve si è subito calato nel ruolo di leader, con tanto di riconoscimento da parte dei nuovi compagni, come Antonelli che lo ha definito "un campione che è entrato nello spogliatoio in punta di piedi, con grande umiltà".

"Perché il Milan è importante"
Raggruppata la squadra in cerchio a pochi minuti del calcio d'inizio, Bonucci ha fatto un discorso ai compagni che, a saperlo, San Siro avrebbe osservato il più rigoroso silenzio per poterlo ascoltare. Ecco riportate le parole del nuovo leader rossonero: "Dobbiamo iniziare questa avventura. Come? Uniti, tutti insieme, perché dobbiamo riportare il Milan in alto, perché il Milan è importante... perché il Milan è importante perché c'è Zapata, perché c'è Kessie, perché c'è Suso, perché c'è Marra, perché c'è Nicola, perché siamo e dobbiamo diventare ogni giorno di più una squadra, una squadra concentrata, una squadra tutta unita, dobbiamo giocare tutti uniti, tutte le partite vanno giocate da squadra, lottiamo per la squadra e vinciamo da squadra! Forza!"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Icardi applaude Skriniar e Ranocchia: "Bravi!"

Roma-Milan: tutte le quote

Olimpiadi, la cerimonia di chiusura LIVE: le FOTO

Mai una gioia: 9 squadre, 45 sconfitte consecutive

Crotone-Spal 0-0 LIVE, Meret salva su Nalini

Crystal Palace-Tottenham 0-0 LIVE

Conte, parlano gli ex: "Ha un metodo per vincere"

Butler, problema al menisco: in forse l’operazione

VOR, AkzoNobel è di nuovo in testa

Cupra Ateca, 300 CV e prestazioni al top

Defendi: "Momento no, ma il miracolo è possibile"

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI