23 agosto 2017

Milan, Montella: "L'Europa è la casa del Milan e dobbiamo onorarla"

print-icon

L’allenatore rossonero annuncia un ampio turnover nella gara di ritorno del playoff di Europa League con lo Shkendija: "Sarà una squadra diversa rispetto all’andata. L'Europa è la casa del Milan e dobbiamo onorarla". Poi su Niang: "Giocare qui deve essere una gioia, non uno stress"

"Vedo tantissima motivazione e non sottovalutiamo la partita. L'Europa è la casa del Milan e dobbiamo rispettare la nostra casa. Ci sono tanti spunti tecnici che vanno fatti. Proveremo a giocare in una maniera diversa e a me servirà per fare delle valutazione. Mi piacerebbe vincere, non prendere gol e spendere meno energie possibile. Sono fiero ed orgoglioso di quello che stiamo facendo. Ci sono tanti giocatori che mi hanno fatto capire di voler esser presenti e questo è un punto di forza di una squadra", parla così Vincenzo Montella in conferenza stampa. Qualificazione in tasca e l’occasione per fare turnover, saranno tanti i volti nuovi nella formazione rossonera che domani affronterà lo Shkendija nel ritorno dei Playoff di Europa League. "Sarà una squadra diversa rispetto all'andata. Questo perché ho una rosa molto ampia, poi perché fino a dicembre giocheremo una volta ogni tre giorni. Fa parte di una normale turnazione, domenica abbiamo il Cagliari e partiranno tanti nazionali", le parole di Montella. "Shkendija? Sono sicuro che domani sarà una partita diversa rispetto alla sfida di San Siro anche perché giocano in casa e mi aspetto un agonismo diverso. Dobbiamo crescere in mentalità. Ci sono partite in cui non possiamo permetterci di rallentare e dobbiamo darci degli obiettivi. Domani dobbiamo dimostrare la nostra crescita, che deve essere costante e veloce", ha aggiunto l’allenatore rossonero.

"Juventus? Facciamo corsa su noi stessi"

Un grande calciomercato e l’esordio in campionato più che positivo sul campo del Crotone, fattori che spingono in molti ad indicare il Milan tra le candidate alla vittoria dello Scudetto: "Ringrazio per la fiducia, ma il campionato in Italia è molto difficile. Siamo una buona squadra e possiamo giocare per posizioni di vertice. Differenza di livello con la Juventus: "Rispetto alla lotta con la Juventus, noi facciamo la corsa su noi stessi. Sarà il tempo a dire che livello di squadra siamo e che cosa possiamo diventare. Siamo ad un mese dalla prima gara ufficiale, a poco più di un mese dall'inizio del ritiro e la squadra è ancora in costruzione. Non si possono dare obiettivi reali se non quello di alimentare l'entusiasmo e dare il meglio di noi stessi", ha proseguito Montella.

"Niang? Il Milan è una gioia, non uno stress"

Tra i convocati torna Romagnoli, assente invece Niang dopo che il francese ha mandato un certificato medico alla società: "Alessio è sempre stato ritenuto incedibile, sia dalla vecchia sia dalla nuova proprietà, anche davanti ad offerte importantissime. Può crescere ancora molto, può giocare bene nella difesa a tre e a quattro. Ha ampi margini di miglioramento. Devo ancora conoscere, capire l'assetto migliore di questa squadra. Sicuramente non vedo grosse differenze. Su Niang, sono dispiaciuto. Con lui ho un ottimo rapporto e giocare nel Milan deve essere una gioia, non uno stress, mi aspettavo qualcosa in più da lui. Gli auguro di guarire presto, sono contento di avere qui chi è entusiasta e non stressato", le parole di Montella.

I convocati: assenti tanti big, torna Alessio Romagnoli

Dopo l’ultima rifinitura svolta a Milanello in mattinata, l’allenatore rossonero Vincenzo Montella ha diramato l’elenco dei 20 giocatori convocati per Shkendija-Milan, ritorno dei Playoff di Europa League in programma giovedì alle 20.45 a Skopje. Tanti i big assenti: non prenderanno parte alla trasferta in Macedonia Gigio Donnarumma, Calhanoglu, Rodriguez e Musacchio, oltre a Sosa e Paletta questi ultimi due out per scelte legate al calciomercato. Da segnalare, invece, la presenza del difensore Alessio Romagnoli, questo l’elenco completo:

Portieri: A. Donnarumma, Guarnone, Storari

Difensore: Abate, Antonelli, Bonucci, Calabria, Gabbia, Gomez, Romagnoli, Zapata

Centrocampisti: Kessie, Locatelli, Mauri, Torrasi (57), Zanellato

Attaccanti: Borini, Cutrone, André Silva, Suso.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Aprilia, l'aerodinamica della nuova RS-GP

Dal bob al pattinaggio: gli azzurri in gara oggi

Olimpiadi LIVE: subito lo spettacolo dello snow

Nuovi orari per Genoa-Milan e Lazio-Bologna

Bologna-Genoa: tutte le quote

Serie B: quote e multipla della 27ª giornata

Sei Nazioni, Francia-Italia 34-17

Mondiali 2019: tris Italia, Olanda ko 80-62

Pochettino: "Dembélé come Maradona e Ronaldinho"

Pjanic: "Napoli a mille, ma noi vogliamo tutto"

Torino, frattura del perone per Molinaro

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI