user
24 agosto 2017

Shkendija-Milan 0-1: rossoneri qualificati ai gironi di Europa League

print-icon

Dopo il successo per 6-0 nella gara d'andata a San Siro, il Milan batte lo Shkendija anche nel ritorno dei playoff di Europa League. I rossoneri superano i macedoni per 1-0 con gol di Cutrone al 13'. Montella si qualifica per la fase a gironi. Il Milan è ufficialmente tornato in Europa 1261 giorni dopo

IL TABELLINO DEL MATCH

SHKENDIJA-MILAN 0-1
13' Cutrone

Bentornato Milan. Adesso è ufficiale, 1261 giorni dopo. I rossoneri faranno parte della prossima Europa League, dopo aver battuto nel doppio confronto prima il Craiova e poi lo Shkendija. Si è appena conclusa la gara di ritorno contro i macedoni, all’Arena Filippo II di Skopje. Un semplice proforma, visto il 6-0 con cui la squadra di Vincenzo Montella aveva già blindato la qualificazione. Tante le novità scelte dall’allenatore per questa partita, visto il risultato vantaggioso. In porta c’è Storari e davanti a lui la difesa a tre composta da Zapata, Bonucci e Romagnoli; a centrocampo larghi Calabria e Antonelli, mentre in mezzo il giovane Zanellato con Mauri e Locatelli a completare la linea verde. André Silva e Cutrone le due punte. Anche i macedoni optano per la difesa a tre, ma preferiscono quattro centrocampisti e due giocatori a supporto dell’unica punta Ibraimi.

Le formazioni:

Shkendija (3-4-3-1): Zahov; Bejtulai, Teqja, Cuculi; Todorovski, Alimi, Totre, Celickovic; Hasani, Ibraimi; Radeski. 
All. Osmani

Milan (3-5-2): Storari; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Calabria, Zanellato, Locatelli, Mauri, Antonelli; Cutrone, André Silva. 
Panchina: A. Donnarumma, Abate, Gabbia, Gomez, Kessié, Borini, Suso.
All. Montella

Il primo tempo

Le prime fasi della gara sono subito emozionanti. Al 4’ Cutrone ha già la possibilità di portare in vantaggio il Milan, ma la sua conclusione viene salvata sulla linea di porta da un difensore avversario. Un paio di conclusioni imprecise dello Shkendija tengono comunque in apprensione la difesa rossonera, ma alla seconda chance Cutrone va a segno: Locatelli lo lancia sul filo del fuorigioco, l’attaccante si invola verso la porta, mette a sedere il suo marcatore e conclude da pochi metri per lo 0-1 (13’). I ritmi restano alti e i capovolgimenti di fronte frequenti, visto il clima quasi amichevole della sfida. Il Milan mantiene comunque l’iniziativa di gioco, ma trema quando verso il finale di primo tempo Bonucci si infortuna durante una percussione centrale. Il difensore compie un movimento innaturale all’atto di tiro, disturbato da un giocatore macedone, ma poco dopo rientra in campo normalmente.

Il secondo tempo

Al rientro dagli spogliatoi, lo Shkendija è maggiormente propositivo. La prima occasione della ripresa infatti è di marca macedone: Alimi trova un varco centrale per infilare la difesa rossonera, ma Storari è puntuale nell’uscita e neutralizza la conclusione dell’avversario. I padroni di casa alzano il baricentro e Montella, pur essendo soddisfatto di quanto espresso dai suoi, vuole forze fresche in avanti e inserisce Suso. Lo spagnolo dipinge subito una palla eccezionale per André Silva, che a pochi metri dalla porta prova un improbabile stop piuttosto che la conclusione a volo e i macedoni riescono a liberare l’area. Il portoghese lascia ancora a desiderare nella situazione successiva, quando non ha un piazzamento doveroso sul cross di Abate; ci arriva male Antonelli, che defilato e in precario equilibrio spara alto. A metà ripresa, Alimi impegna due volte Storari con dei tiri dal limite dell’area, ma il secondo portiere del Milan è pronto a respingerle entrambe. Ancora problemi nel controllo, per Silva, al 40’ quando tutto solo in area sbaglia il gesto tecnico sul cross di Antonelli. Dopo tre minuti di recupero, Kovacs fischia la fine e i rossoneri completano a pieni voti la missione estiva. Sugli scudi il solito Cutrone, sempre più l’uomo del momento in casa Milan e migliore in campo anche stasera.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi