28 settembre 2017

Milan, Montella: "Ce l'avevo con Bonucci, bisogna gestire meglio le gare"

print-icon

L'allenatore rossonero dopo la vittoria col Rijeka: "Bisogna crescere nella gestione delle partite, per questo ho richiamato Bonucci ma in maniera affettuosa. Però sottolineo lo spirito e l'orgoglio della squadra, è un passo in avanti". Cutrone: "Siamo calati nel finale, ma era importante vincere"

Due gol di vantaggio, poi la rimonta del Rijeka e la paura e, nel finale, il gol decisivo segnato da Cutrone. Il Milan vince col brivido, ma porta a casa altri tre punti in Europa League. Questo il commento di Vincenzo Montella: "Dobbiamo crescere nella gestione delle partite, è evidente – ha dichiarato l'allenatore rossonero - Le partite vanno gestite anche al sessantesimo. Ma bisogna sottolineare lo spirito e l’orgoglio dei ragazzi, ovvero ciò che ha portato alla vittoria. È un grande passo che ha fatto la squadra. Una gioia indescrivibile per me vedere in campo questo orgoglio". Complimenti alla squadra e anche un richiamo anche a Leonardo Bonucci: "Al momento del terzo gol ce l’avevo un po’ con Bonucci perché è quello più esperto, è il capitano e doveva essere più bravo ad indirizzare la gestione della partita. Ma era un rimprovero affettuoso. Dobbiamo crescere negli automatismi della fase difensiva, abbiamo avuto un inizio difficile in cui abbiamo un po’ sofferto questo momento che ci siamo creati".

"Lavoriamo per crescere, ma bicchiere mezzo pieno"

"Il Rijeka ha fatto una partita aggressiva e continua nell’aggressività, oggettivamente avremmo dovuto fare meglio – prosegue Montella - Stiamo lavorando sulla postura del corpo, come dobbiamo lavorare sugli errori di partita in partita. Stiamo crescendo e dobbiamo crescere, siamo qui per lavorare. Ci portiamo a casa molta più esperienza per come è venuta la vittoria, se avesse parato Donnarumma avremmo portato a casa meno cose positive. Invece così la squadra ha avuto la forza di reagire anche a livello fisico in un momento difficile. Vedo il bicchiere pieno perché abbiamo vinto e perché portiamo a casa esperienza". Sulla sfida con la Roma: "Quest’anno a San Siro le abbiamo vinte tutte e credo possa aver valenza in vista della Roma".

Cutrone: "Calo nel finale, ma era importante vincere"

Decisivo nel finale Patrick Cutrone, che ha commentato così la vittoria col Rijeka: "Abbiamo calato l'attenzione nel finale, purtroppo questo rigore ci stava condannando. Stavamo meritando la vittoria, era importante per noi ed ora dobbiamo continuare su questa strada. Montella, la società e tutti ci permettono di preparare le partite nel miglior modo, alla fine c'è stato soltanto un leggero calo d'attenzione. Kalinic e Andrè Silva sono due grandissimi attaccanti. Ci dobbiamo aiutare tra di noi, insieme a Suso che è un altro che può fare la punta. Dovremo arrivare a giocare tutti e quattro insieme".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Torino-Juventus: quote del derby della Mole

PyeongChang 2018: tutti i risultati LIVE

Ballardini: "Stiamo crescendo. Pandev ha classe"

Spalletti: "Squadra fragile, ma no a rivoluzioni"

Ausilio: "Icardi vuole restare, ancora insieme"

Federer batte anche Seppi, è in finale a Rotterdam

FA Cup, doppio Lukaku trascina lo United ai quarti

Lopez: "Io e la squadra potevamo fare di più"

Maran: "Ho trasmesso la mia serenità alla squadra"

Final Eight, la finale sarà Torino-Brescia

Serie C, girone B: risultati e classifica

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI