Atalanta-Copenaghen, Gasperini: "Gomez è un nostro punto di forza, ritorno decisivo"

Europa League

Il successo sul Frosinone è già alle spalle: i bergamaschi domani affronteranno il Copenaghen per l’andata dell’ultimo turno preliminare di Europa League. L’allenatore ha presentato la gara in conferenza stampa

ATALANTA-COPENAGHEN: LA PARTITA

ATALANTA E COPENAGHEN DANNO RAGIONE A SPALLETTI

FASCE DIVERSE, NESSUNA SANZIONE A DE ROSSI E GOMEZ

Dopo l’esordio perfetto in campionato, con il poker sul Frosinone, l’Atalanta si prepara ad affrontare l’ultimo turno preliminare di Europa League. Una doppia sfida impegnativa, contro un avversario che ha nel suo recente passato anche diverse partecipazioni in Champions League: il Copenaghen. Gian Piero Gasperini, in compagnia di Remo Freuler, ha presentato così la sfida in conferenza stampa.

Per Gasperini: C’è da aspettarsi l’Atalanta di lunedì sera o i suoi ragionamenti devono farci credere che affronterà la gara in modo diverso?
“La qualificazione è importantissima e noi dobbiamo affrontare il Copenaghen al meglio delle nostre possibilità, ci stiamo allenando da luglio per questo. Per noi è l’obiettivo principale in questo momento”.

Per Gasperini: Ha alternato Barrow e Zapata nel ruolo di centravanti. Chi giocherà?
“Abbiamo avuto un periodo in cui abbiamo potuto fare più rotazione, ho la fortuna di avere questi due giocatori davanti e si è aggiunto Zapata: valuto di volta in volta chi sta meglio, chi sta meglio parte dall’inizio e ragiono poi come giocarmi l’altro a gara in corso. Non c’è un ordine prefissato. L’abbondanza non deve essere né un limite né un tormentone che dobbiamo portarci dietro per tutta la stagione. Lo stesso discorso vale anche per Berisha e Gollini”.

Per Gasperini: Che partita si aspetta?
“Sarà una qualificazione combattuta, ma giochiamo contro la squadra più forte di Danimarca e non dobbiamo pensare lontano. Domani abbiamo una partita e dobbiamo giocarla con fiducia, per una qualificazione che probabilmente andrà giocata a Copenaghen, ci saranno i primi novanta minuti e vedremo come si svolgerà la partita. Cercheremo di fare ii massimo”.

Per Gasperini: Crede che ci sia una squadra maggiormente in condizione?
“Noi badiamo soltanto a ciò che facciamo, sappiamo che loro sono già rodati ma starà a noi cercare di fare una buona gara, cercando di colpire sui loro punti deboli e sfruttando i nostri punti di forza. Avessi potuto scegliere, avrei preferito giocare domenica col Frosinone e lo stesso sarà con la Roma perché la priorità è la qualificazione in Europa”.

Per Gasperini: Che sta succedendo con Cornelius e il suo agente?
“Con Cornelius ho un ottimo rapporto, è un ragazzo straordinario. Sono rammaricato perché io cerco di mettere in condizione i giocatori di fare il massimo possibile. Mi dispiace di essere tirato in ballo dai procuratori quando si parla di trattative, ho l’impressione che qualcuno parli a mio nome. Spero possa far bene e che il lavoro fatto con me gli possa servire”.

Per Freuler: Può essere l’anno della tua consacrazione? Per quest’anno si può ambire a qualcosa in più?
“Credo che ci attende una lunga stagione, dobbiamo centrare l’obiettivo dei gironi. Poi cosa succede in campionato vedremo, vogliamo vincere ogni partita con la speranza di tornare in Europa”.

Per Freuler: Brucia ancora la partita col Borussia?
“Ogni volta che ci penso fa male, ma ora ci vogliamo preparare solo per domani”.

Per Gasperini: Quali sono i punti di forza dell’Atalanta? Uno di questi può essere Gomez?
“Sicuramente, lui è uno di questi ma l’importante è essere compatti come gruppo. È difficile trovare qualcuno che non stia facendo in questo periodo. Certo, il Papu sta bene ed è quello più visibile perché fa gol o assist, ma questa squadra ha un atteggiamento molto positivo ed è la cosa che mi piace di più”.

Per Gasperini: Ha stupito positivamente Pasalic: sembra che già sappia cosa fare.
“Pasalic ha grandi qualità, non è un caso che sia del Chelsea ed è stato in prestito in squadre di grande valore. Sono convinto che qui a Bergamo possa trovare le condizioni migliori per evolvere come calciatore, perché le sue qualità sia fisiche che tecniche sono importanti. Il fatto che si sia inserito così velocemente è perché ha già delle conoscenze di livello, non è facile ma penso sia l’unico dei nuovi insieme a Zapata che hanno avuto un impatto realmente immediato”.

Per Gasperini: Si è parlato molto delle condizioni del campo. Lei che ne pensa?
“Come ospiti del Sassuolo, siamo stati sempre trattati nel miglior modo. Anche loro sono rammaricati delle condizioni del campo. Non sono un agronomo ma in questo periodo succede anche ad altri terreni di gioco. Purtroppo siamo in questa situazione che non ci fa piacere, cercheremo di andare oltre quest’aspetto”.

Per Freueler: Hai una grande intesa con de Roon, anche fuori dal campo.
“Mi trovo molto con Marteen, sia dentro che fuori, conosco la sua famiglia. È un bravo ragazzo, una persona straordinaria”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche