Lazio, Luis Alberto e Parolo infortunati: saltano il Genoa

Europa League

Non era ancora scoccata l'ora di gioco contro il Siviglia e Simone Inzaghi aveva già esaurito i cambi. Risentimento all'adduttore per Luis Alberto e distorsione alla caviglia per Parolo, che salteranno la partita contro il Genoa. Da valutare il possibile stiramento di Bastos  

LAZIO-SIVIGLIA 0-1, GOL E HIGHLIGHTS

Che la serata fosse nata male lo si era capito dopo nemmeno 2'. Parolo salta di testa e dopo un contrasto aereo ricade male sulla caviglia. Resta dolorante per diversi minuti, stringe i denti, assicura a Inzaghi di potercela fare, ma al termine del primo tempo, dopo l'intervallo, non rientra dagli spogliatoi. Forte distorsione alla caviglia, il responso dei medici, e il fatto di averci corso su per tutto il primo tempo sicuramente non ha aiutato. Morale: domenica, contro il Genoa, non ci sarà.

Questo è stato solo l'inizio, però, per Simone Inzaghi, che dopo aver mandato in tribuna Ciro Immobile, altro infortunato di lusso, si è visto costretto a giocarsi i tre cambi nel giro di pochi minuti, a cavallo dell'intervallo. Non era scoccata l'ora di gioco quando li aveva esauriti, tutti a causa di infortuni.

Prima di Parolo, a dir la verità, era stata la volta di Luis Alberto, che non è riuscito nemmeno ad aspettare l'intervallo. Ko al 44', sostituzione immediata con Durmisi (che, tra l'altro, sfiora il gol dopo pochi secondi) e altra assenza certa per la trasferta di Genova: nel suo caso è un risentimento all'adduttore a fermarlo, come con il Frosinone.

Infine Bastos: il secondo tempo era iniziato da 10' (con Cataldi al posto di Parolo), quando anche lui ha alzato bandiera bianca: si teme uno stiramento all'adduttore e nelle prossime ore farà i controlli di routine. Dal 44' (minuto in cui si è arreso Luis Alberto) al 56', senza contare l'intervallo, fanno tre infortuni in 12 minuti di gioco. Se non è un record, poco ci manca: e adesso Inzaghi dovrà reinventarsi l'ennesima formazione...

CALCIO: SCELTI PER TE