Napoli, De Laurentiis critica la Juve dopo Champions: "CR7 non è servito. Si vince in 11"

Europa League

Alla vigilia della sfida di ritorno dei quarti di finale di Europa League contro l’Arsenal, il presidente del Napoli aveva criticato l’eliminazione della Juventus in Champions: "Cristiano Ronaldo non è servito a niente, è la squadra che deve essere vincente. E che spettacolo in City-Tottenham: in Italia siamo alla preistoria"

NAPOLI-ARSENAL 0-1, GOL E HIGHLIGHTS

ANCELOTTI: "CUORE E CORAGGIO, CE LA POSSIAMO FARE"

DOVE VEDERE NAPOLI-ARSENAL IN TV

Alla vigilia della sfida di ritorno contro l'Arsenal in Europa League erano stati diversi gli argomenti toccati dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, che oltre a elogiare lo spettacolo offerto da Manchester City e Tottenham nel match di ritorno dei quarti di finale di Champions aveva anche lanciato una dura stoccata alla Juventus e soprattutto a Cristiano Ronaldo.

City-Tottenham, che spettacolo: in Italia siamo alla preistoria

De Laurentiis ha poi commentato la sfida di Champions League tra Manchester City e Tottenham e ha aspramente criticato il livello del calcio italiano. "Ieri sera è come se mi si fosse aperto un mondo quando ho visto la partita tra il Manchester City e il Tottenham. Ho detto: 'Questo è calcio!'. Noi dobbiamo immaginarci che l’Italia è alla preistoria del calcio e mi dispiace dover fare questa affermazione. Molti non saranno d’accordo con me – ha chiarito -, ma noi fatichiamo perché sembra quasi che non ci divertiamo a giocare. Ieri sera quelle due squadre si sono affrontate a viso aperto, ma con la gioia di poter giocare. E hanno dato vita a uno spettacolo forse irripetibile in Italia. Noi ci nascondiamo dietro la tattica, loro della tattica se ne infischiano: giocano".

CR7 non è servito: è la squadra che conta

In chiusura De Laurentiis ha lanciato una frecciata alla Juventus, eliminata dalla Champions nonostante l’acquisto di Cristiano Ronaldo: "Chi dovrà essere il nostro Messi o il nostro Ronaldo contro l’Arsenal? Cristiano Ronaldo non è servito a far trionfare la Juventus. Finché noi non capiremo che il calcio è un gioco di tutti, di gruppo… C’è una squadra che va in campo ed è la squadra che deve essere vincente. L’allenatore poi è uno che deve saper leggere le partite in corsa. Ma è la squadra che deve, insieme all’allenatore, saper leggere la partita, sapersi adattare in maniera camaleontica a quello che è il campo, a ciò che sono gli avversari e alle situazioni che a volte possono verificarsi anche con fortuna o con sfortuna. Se hai sfortuna devi avere la capacità di non buttarti giù – ha concluso -, di saper reagire". Il presidente del Napoli aveva ovviamente parlato anche della sfida di ritorno contro l'Arsenal, confidando in una possibile impresa della squadra di Ancelotti, impresa che poi non si è verificata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche