Inter, Marotta: "Handanovic verso rientro. Parole di Messi su Lautaro? Motivo di orgoglio"

Europa League

L'ad nerazzurro ha commentato a Sky Sport le parole di Messi su Lautaro Martinez: "Forse lo vede come suo erede". Poi su Handanovic e Eriksen: "Il portiere dovrebbe essere pronto la prossima settimana, sul danese nessun problema. Conte sa quando inserire i giocatori, da noi no ci sono titolari e riserve fisse"

Inizia l'avventura dell'Inter in Europa League. Nell'andata dei sedicesimi di finale della competizione i nerazzurri di Antonio Conte sono impegnati in Bulgaria contro il Ludogorets nella prima gara di quello che in tanti si augurano possa essere un lungo cammino. Tra questi anche l'amministratore delegato Giuseppe Marotta, che prima del fischio d'inizio ha parlato degli obiettivi del club a Sky Sport: "Senza dubbio c’è la voglia di provare ad arrivare fino in fondo. Il blasone dell’Inter è tale che in tutte le competizioni a cui partecipa deve giocare con il massimo della determinazione e cercare di ottenere il massimo dei risultati". Tra i titolari di Conte anche Christian Eriksen, che finora è stato impiegato meno di quanto si potesse preventivare: "Il desiderio di vederlo è nostro e di tutti i tifosi - ha proseguito Marotta -, ma l’allenatore ha le capacità di valutare attentamente il momento di inserimento dei suoi giocatori. Non ci sono dubbi sul fatto che sia il momento di utilizzarlo, comunque in stagione ci sono così tante partite che spesso si potrebbe verificare il problema contrario, ovvero essere a corto di giocatori. Partecipare a tre competizioni impone di avere una rosa adeguata, formata da titolari e co-titolari. Non c’è il titolare fisso e non c’è la riserva fissa. È l’allenatore che vede quotidianamente i suoi giocatori e li utilizza al meglio".

Il rientro di Handanovic e il futuro di Lautaro

In chiusura Marotta ha parlato anche dell'imminente ritorno in campo del capitano Samir Handanovic, ancora alle prese con il trauma al dito della mano, e soprattutto delle parole di Lionel Messi, che ha elogiato Lautaro Martinez, finito nel mirino del Barcellona. "Handanovic è in fase di recupero - ha chiarito l'ad nerazzurro -, ci vorrà ancora qualche giorno. Questa è una valutazione che spetta ai medici, ma sicuramente sarà ristabilito nel corso della prossima settimana o giù di lì. Le parole di Messi su Lautaro? Credo siano motivo di orgoglio innanzitutto per il ragazzo, ma anche per la società, per chi lo ha portato all’Inter che merita sicuramente dei ringraziamenti. Il fatto che un campione così importante come Messi elogi un suo connazionale, vuol dire che forse in lui vede delle qualità che possono renderlo il suo erede. Questo è sicuramente un motivo di orgoglio per noi, ma soprattutto deve essere uno sprono per lui perché è giovane e può migliorare, di conseguenza avere davanti un campione come Messi non può che essere di aiuto". 

I più letti