Ludogorets-Inter 0-2: gol e highlights dei sedicesimi di Europa League

La squadra di Conte ipoteca la qualificazione agli ottavi grazie al 2-0 di Razgrad. Gara bloccata nel primo tempo, con un paio di occasioni per Biraghi e poco più. Nella ripresa il palo di Sanchez in avvio e la prima gioia in nerazzurro di Eriksen, protagonista anche di una traversa colpita poco dopo. Nel recupero Lukaku fa il bis su rigore. Tra una settimana il ritorno a San Siro dove non ci sarà Lautaro, diffidato e ammonito

LUDOGORETS-INTER 0-2 (Highlights)

71' Eriksen, 94' rig. Lukaku
 

Un mattone importante sulla qualificazione. L’Inter non fallisce l’appuntamento di Razgrad e mette in ghiaccio il passaggio del turno grazie al 2-0 ai danni del Ludogorets. Gara risolta nella ripresa dai nerazzurri, con il primo gol ‘italiano’ di Christian Eriksen. Prima e dopo anche due legni per la squadra di Conte, uno dei quali colpiti proprio dal centrocampista danese, cresciuto alla distanza. Il punto esclamativo sull’incontro lo mette poi Lukaku, entrato nell’ultimo quarto di gara al posto di Lautaro, non in forma smagliante e costretto a saltare la sfida di ritorno a causa del giallo che gli varrà la squalifica. Poco male per l’Inter, chiamata tra una settimana a difendere questo doppio vantaggio contro una squadra, quella bulgara, incapace quest’oggi di impensierire Padelli all’interno dei 90 minuti. Sottovalutare l’impegno sarebbe un errore, ma la strada verso gli ottavi è tutta in discesa.

Eriksen, prima gioia nerazzurra. Lukaku fa il bis su rigore

Ampio turnover per Conte – forzato in parte – che propone Eriksen titolare, con Vecino e Borja Valero a completare la cerniera di centrocampo. In attacco Sanchez fa coppia con Lautaro, in difesa torna Ranocchia. Dall’altra parte Vrba sceglie il 4-3-3, con Swierczok punta centrale e Marcelinho-Wanderson ai lati. L’Inter approccia bene il match e crea il primo pericolo dopo meno di due minuti, con il sinistro di Biraghi murato in corner. La pressione, però, si alleggerisce e permette agli avversari di venir fuori e non farsi schiacciare. L’unico altro brivido del primo tempo lo produce ancora il terzino della Nazionale, questa volta con un destro al volo a incrociare che trova l’opposizione del portiere. Decisamente più divertente la ripresa, inaugurata dal palo di Sanchez. Il cileno va di tacco sull’assist di Moses e, complice una deviazione, colpisce il legno. A questo punto della partita sale in cattedra Eriksen che scalda il destro e mira l’angolo, chiamando Iliev al grande intervento. Al 71’, però, l’estremo difensore del Ludogorets non può nulla: Lukaku fa sponda per il danese che, dal limite, piega le mani del portiere e fa 1-0. L’ex Tottenham prende fiducia e va subito a un passo dal raddoppio, ma questa volta la traversa gli nega la gioia del gol. L’Inter gestisce il vantaggio e, in pieno recupero, riesce anche a trovare la rete della sicurezza. Il Var segnala un fallo di mano in area di Anicet e dal dischetto Lukaku fa 2-0. Tra una settimana il ritorno a San Siro.

TABELLINO

LUDOGORETS (4-2-3-1): Iliev; Cicinho, Terziev, Grigore, Nedyalkov; Dyakov (67' Badji), Anicet, Souza (90' Biton); Marcelinho, Swierczok (76' Tchibota), Wanderson. All. Vrba
 

INTER (3-5-2): Padelli; Godin, Ranocchia, D'Ambrosio; Moses (72' Barella), Vecino, Borja Valero, Eriksen, Biraghi (81' Young); Sanchez, Lautaro Martinez (64' Lukaku). All. Conte


Ammoniti: Lautaro Martinez (I), Grigore (L), Wanderson (L), Tchibota (L), Anicet (L)

1 nuovo post

GUARDA il primo gol di Eriksen con l'Inter. VIDEO

- di Redazione SkySport24

14 gol in trasferta per Lukaku in stagione, hanno fatto meglio solo Lewandowski e Werner tra i giocatori dei maggiori cinque campionati europei. Il belga ha segnato in sei gare di fila in Europa League: l'ultimo giocatore a fare meglio è stato Alan Shearer nel 2005 (otto)

- di fabrizio.moretto.1992
11 vittorie nelle prime 16 trasferte stagionali per l'Inter, che ha fatto meglio solo nel 2006/07 dopo altrettante gare esterne (12)
- di fabrizio.moretto.1992
FINISCE QUI! LUDOGORETS-INTER 0-2!
- di fabrizio.moretto.1992
Gol!
RADDOPPIA LUKAKU! LUDOGORETS-INTER 0-2!
94' - Il belga spiazza il portiere su rigore e firma il bis
- di fabrizio.moretto.1992
Ammonito!
94' - Ammonito Anicet: anche lui era diffidato
- di fabrizio.moretto.1992
CALCIO DI RIGORE PER L'INTER!
- di fabrizio.moretto.1992
93' - Il direttore di gara sta rivedendo l'azione del corner per un eventuale tocco di mano
- di fabrizio.moretto.1992
ARBITRO AL VAR!
- di fabrizio.moretto.1992
92' - Inter pericolosa su azione d'angolo, ma D'Ambrosio manca di un soffio l'appuntamento con il pallone sotto porta
- di fabrizio.moretto.1992
90' - Quattro minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
90' - Ultimo cambio: dentro Biton al posto di Souza
- di fabrizio.moretto.1992
89' - L'Inter difende il vantaggio senza correre grossi rischi
- di fabrizio.moretto.1992

L’Inter è andata a segno in tutte le prime 16 trasferte stagionali: non ci riusciva dal 1964, quando raggiunse il proprio record di 17

- di fabrizio.moretto.1992
Ammonito!
84' - Ammonito Tchibota per simulazione
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
81' - Cambio per Conte: esce Biraghi, dentro Young
- di fabrizio.moretto.1992
80' - Altro tentativo di Sanchez che si libera del traffico in area e tira col mancino, ma trova ancora il muro dei centrali bulgari
- di fabrizio.moretto.1992
79' - Bel movimento di Vecino che rientra sul destro e calcia dal limite, ma la difesa di casa gli fa opposizione e allontana il pericolo
- di fabrizio.moretto.1992

Tra gol e assist Christian Eriksen ha partecipato a tre reti nelle ultime quattro presenze europee (EL+CL): due marcature e un passaggio vincente per lui

- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
76' - Altra sostituzione per il Ludogorets: entra Tchibota al posto di Swierczok
- di fabrizio.moretto.1992

CALCIO: SCELTI PER TE