Conte dopo Inter-Leverkusen: "Mai visto un Lukaku così. Ma deve ringraziare la squadra"

inter
©Getty

L'allenatore dell'Inter commenta la qualificazione alla semifinale di Europa League dopo il successo sul Bayer: "Grande prestazione di squadra. Lukaku? Sono i compagni che lo mettono nelle condizioni per esprimersi al meglio". Obiettivo: "Ottenere il massimo"

E' un Antonio Conte molto sereno al termine della gara vinta contro il Bayer Leveskusen che garantisce all'Inter una semifinale europea dieci anni dopo l'ultima volta: "C'è grande soddisfazione da parte mia e dei calciatori, abbiamo fatto una buonissima partita, l'abbiamo preparata bene, siamo stati bravi nel non far giocare mai il Bayer - dice - Potevamo stare più tranquilli perché abbiamo avuto tante occasioni e poi invece la partita è stata in bilico ma non abbiamo subito niente di particolare". Tanti elogi alla squadra: "I ragazzi hanno dato tutto hanno dimostrato che quello che stanno facendo è qualcosa di importante. Il passaggio del turno ci dà la possibilità di giocarci una semifinale in Europa, ora dobbiamo iniziare già a pensare al prossimo avversario e a prepararci bene, vogliamo fare il massimo".

Non si è mai visto un Lukaku così

approfondimento

Lukaku nella storia dell'Europa League

Romelu Lukaku è il primo giocatore a segnare in nove gare consecutive di Europa League ed è stato autore di un'altra gara strepitosa: "Diventa difficile parlare dei singoli quando hai una prestazione di squadra così - spiega ancora Conte - Romelu sta facendo qualcosa di straordinario ma è supportato dalla squadra. Avere degli attaccanti con determinate caratteristiche è sicuramente importante. Sono contento per lui perché lo merita, ma lui deve ringraziare la squadra che lo mette nelle condizioni di esprimersi come non si è mai espresso in passato".

Partire dal basso non è giocare in contropiede

GLI HIGHLIGHTS

Bella Inter, vola in semifinale: Bayer battuto 2-1

Da un punto di vista tattico l'Inter sceglie sempre il possesso del pallone e la costruzione dal basso: "Noi lavoriamo molto nella fase di possesso e di costruzione. Poi dipende da come ti vengono a pressare gli avversari. Ci sono cose provate che aiutano i calciatori ma devi avere dei giocatori con abilità tecniche per fare questo tipo di gioco. Partire da dietro per poi verticalizzare non è giocare in contropiede come qualcuno pensa - dice - Anche il Bayer partiva da dietro ma noi siamo stati bravi a pressarli e a dargli problemi per giocare la palla. Noi invece abbiamo trovato le soluzioni giuste. Handanovic è molto bravo in questo a vedere l'uomo libero nel campo".

Tante occasioni sprecate? Miglioreremo

Forse l'unica nota meno positiva può essere la finalizzazione e le diverse occasioni create ma mancate: "Arrabbiato oggi per non aver finalizzato? Mi sembra eccessivo. Faccio solo i complimenti ai ragazzi per quello che stanno facendo. Sicuramente andremo a vedere le situazioni positive e quelle dove possiamo migliorare. Tutto quello che facciamo, tutte le analisi sono fatte per migliorare e non per puntare il dito su chi ha sbagliato".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche