Germania-Serbia 1-1: a Jovic risponde Goretzka

Europei
germania_twitter

La Nazionale tedesca pareggia contro la Serbia nell'ultima amichevole prima dell'inizio delle gare ufficiali di qualificazione a Euro 2020. Coreografia dei tifosi per omaggiare Hummels, Boateng e Muller

GERMANIA, LÖW 'TAGLIA' HUMMELS, BOATENG E MULLER

GERMANIA, ANNO NERO: NEL 2018 RECORD DI SCONFITTE

Il saluto del popolo tedesco a Mats Hummels, Jerome Boateng e Thomas Muller. I tifosi presenti alla Volkswagen Arena di Wolfsburg per l’amichevole tra Germania e Serbia hanno voluto omaggiare i tre calciatori – per anni pilastri della Nazionale, ma adesso 'tagliati' dal Ct Joachim Löw che ha deciso di non puntare più su di loro per l’inizio del nuovo corso tedesco – dedicandogli una coreografia speciale. "Danke", la scritta in alto, al centro i nomi dei tre giocatori, più in basso quelli che per anni sono stati i loro numeri di maglia. Tanti applausi e il ricordo di numerosi trionfi vissuti insieme, con Boateng che via social ha voluto ringraziare i tifosi per il tributo. Poi spazio al campo, dove per la 'nuova' Germania i sorrisi sono decisamente di meno. Perché il nuovo corso voluto da Löw dopo la cocente delusione del Mondiale in Russia inizia con un pareggio in rimonta. A sbloccare il match dopo appena 12 minuti di gioco una rete di Luka Jovic, attaccante serbo che gioca proprio in Bundesliga: un colpo di testa preciso dall’interno dell’area di rigore dove è stato lasciato colpevolmente solo dalla difesa tedesca sugli sviluppi di calcio d’angolo.

Ancora Jovic protagonista. Goretzka pareggia

Continua dunque il momento magico di Jovic, talento classe 1997 che piace tantissimo anche al Barcellona che lo ha osservato da vicino a San Siro nel match di Europa League vinto contro l’Inter, deciso proprio da una sua rete. Il gol dell’attaccante serbo non regala però il successo alla sua Nazionale, perché la Germania nella ripresa (meglio nella seconda frazione la squadra tedesca) trova la rete del pari con Goretzka al 69’. Nel finale gli animi si accendono e in campo si vede qualche intervento tutt’altro che amichevole, con la Serbia che al 94’ resta in dieci per l’espulsione di Pavkov. Appuntamento con il successo rimandato dunque per la Germania nell’ultima amichevole prima dell’inizio delle qualificazioni a Euro 2020. Con Löw che dopo aver abbassato l’età media della squadra, spera adesso di ottenere al più presto risultati dopo un 2018 disastroso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche