Francia, Pogba regala anelli con diamanti ai compagni per la vittoria del Mondiale

Europei

Il centrocampista del Manchester United ha voluto fare un omaggio speciale ai compagni di Nazionale per ringraziarli e festeggiare ancora una volta la vittoria dell'ultima Coppa del Mondo: un anello con diamanti per ognuno di loro. "Solo un piccolo gesto" ha commentato l'ex Juve

QUAL. EURO 2020, I RISULTATI LIVE

La magia Mondiale è ancora presente nell'ambiente Bleus. Nonostante siano passati ormai 9 mesi, infatti, la Nazionale di Deschamps continua ad evocare il ricordo della vittoria finale ottenuta ai danni della Croazia lo scorso 15 luglio. Una partita impressa nella memoria di tutti i francesi. I giocatori, però, non si sono accontentati di avere il ricordo di quella splendida giornata solo in testa. E così hanno deciso di far realizzare degli anelli che diventino il simbolo del loro trionfo in terra russa. Un ricordo concreto ed eterno. L'idea iniziale è venuta ad Antoine Griezmann, desideroso di emulare gli anelli consegnati in sport americani come l'NBA e l'NFL, ma a finanziare il progetto è stato Paul Pogba. Lo scorso ottobre i due hanno ufficializzato l'iniziativa che ha coinvolto per la produzione la gioielleria Jason di Beverly Hills. Il lavoro finale (caratterizzato da un anello con diamanti su sfondo centrale con la bandiera francese e il gallo dorato sopra, completato con una Coppa del mondo e i risultati ottenuti dagli ottavi di finale in poi sulla fascia), è stato molto apprezzato dal Polpo transalpino che, insieme a Matuidi, lo ha svelato per prima al pubblico attraverso i propri canali social. Uno splendido omaggio per i compagni, con il centrocampista della Juve che, su Instagram, ha voluto ringraziare il 26enne dello United e non solo: "Un regalo indimenticabile per un ricordo indimenticabile. Grazie di cuore alla gioielleria". Anche quest'ultima ha pubblicato un video del prodotto realizzato. "Per la prima volta nella storia dello sport, siamo orgogliosi di svelare l'anello del Campionato del Mondo di calcio vinto dalla Francia - si legge nel post -. È il più grande evento sportivo del mondo e siamo orgogliosi di farne parte. Grazie Paul Pogba e a tutte le persone coinvolte per averci incluso in questo pezzo di storia dello sport". 

Pogba: "Solo un piccolo gesto. Non si vince da soli"

"Finalmente il regalo è arrivato - ha esclamato, sorridendo, Paul Pogba in conferenza stampa -. Ai giocatori è piaciuto e mi hanno ringraziato. È stato solo un piccolo gesto dopo aver vinto questo Mondiale con grandi giocatori che io considero la mia famiglia. Ora non voglio essere adulato. Già alla Juve, quando ho vinto un campionato e poi me ne sono andato, ho voluto fare un piccolo regalo ai miei compagni. Non si vince mai da soli e lo stesso è accaduto alla Coppa del Mondo. I giocatori erano con me e mi hanno supportato quando arrivavano critiche. Questo anello puoi anche perderlo, ma la Coppa del Mondo sarà lì per la vita".

    

I più letti